Tar del Lazio respinge ricorso sul quesito referendario

Tar Lazio respinge il ricorso Movimento 5 Stelle e Sinistra sul quesito referendario.

Il vero quesito referendarioIl Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile per difetto di giurisdizione il ricorso sul quesito referendario presentato da Movimento 5 Stelle e Sinistra italiana. La decisione è stata assunta dalla sezione 2bis del Tar con sentenza 10445.

Considerata l’urgenza di dare una risposta definitiva alla questione, il Tar non si è limitato alla richiesta cautelare e ha definito il merito della controversia, dichiarando l’inammissibilità del ricorso per difetto assoluto di giurisdizione. Il ricorso era stato motivato con la presunta ingannevolezza della formulazione del quesito referendario. “Sia le ordinanze dell’Ufficio centrale per il referendum, che hanno predisposto il quesito referendario, sia il decreto presidenziale sono espressione di un ruolo di garanzia, nella prospettiva della tutela generale dell’ordinamento, e si caratterizzano per la loro assoluta neutralità, che li sottrae al sindacato giurisdizionale”. E’ quello che si legge in un comunicato stampa del Tar del Lazio. Un altro ricorso, presentato allo stesso Tar e al tribunale civile di Milano, è stato presentato anche dall’ex presidente della Corte Costituzionale Valerio Onida.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Donna intubata sommersa dalle formiche

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo