Pino Scotto parla del genocidio culturale

Il noto rocker parla del genocidio culturale in atto in Italia durante la diretta di "Database". Guarda il video.

Pino ScottoTorna nuovamente su questo blog l’appuntamento con le “perle” di Pino Scotto. Questa volta il famoso rocker ha parlato del genocidio culturale durante la diretta di “Database”.

Scotto ha dichiarato: “Un genocidio culturale. Hanno distrutto il cinema, la musica e il teatro. E’ rimasto solo un piccolo bagliore. Lo Stato dovrebbe aiutare l’arte, ma non gliene fotte un cazzo. Negli altri Paesi sovvenzionano le tournée delle band”. Il rocker ha aggiunto: “In Italia vogliono che siamo tutti degli ignoranti e della gente senz’anima e senza sentimenti, perché è quello che stimola l’arte”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Ex scuola Salvo D’Acquisto è un rudere

Il caos dell’illuminazione votiva a Napoli

Come richiedere rimborso canone a SELAV

16,2 miliardi da lotta a evasione fiscale nel 2018

De Magistris vuole accogliere migranti della nave Mare Jonio

Senegalese dirotta autobus a Milano