Deutsche Bank e Credit Suisse trovano accordo con Stati Uniti

I mutui subprime costano oltre 12 miliardi di dollari di sanzione a due primari istituti bancari europei.

Deutsche Bank e Credit Suisse trovano accordo con Stati UnitiDeutsche Bank e Credit Suisse hanno raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia USA per risolvere la disputa legata ai mutui subprime, protagonisti della grande crisi del 2008. La banca tedesca verserà 7,2 miliardi di dollari, una cifra inferiore rispetto ai 14 miliardi inizialmente temuta da Deutsche Bank. In base all’intesa, la banca tedesca pagherà una sanzione di 3,1 miliardi e darà 4,1 miliardi a sostegno dei consumatori USA attraverso finanziamenti o altro tipo di assistenza per i proprietari di casa e i mutuatari. Credit Suisse, invece, verserà 5,8 miliardi di dollari per risolvere la disputa sui titoli cartolarizzati garantiti da mutui. In base all’intesa la banca elvetica pagherà al dipartimento di Giustizia USA una multa di 2,48 miliardi di dollari e rimborserà ai consumatori americani 2,8 miliardi di dollari nei prossimi 5 anni.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pagamento scrutatori non erogato a Napoli

Taglio pensioni d’oro lo chiede l’UE

Severgnini: Avete visto cosa è successo ai Paesi usciti dall’euro?

Come risolvere il problema della spesa pensionistica?

Eurostat: Cresce divario PIL pro capite Italia e UE

Il caso New York University di Conte