Matteo Renzi vota al seggio senza documento

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha votato senza presentare il documento. La scrutatrice cose metterà nel registro degli elettori?

Matteo Renzi al seggioAlle 7 si sono aperti i seggi per il referendum sulla riforma costituzionale nelle 61.551 sezioni elettorali, ripartite nei 7.998 comuni. Sono chiamati a votare 46.714.950 elettori che dovranno esibire un documento di identità e la tessera elettorale. Questa regola sembra non valere in una sezione della scuola “Edmondo De Amicis” di Pontassieve.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi dopo una decina di minuti di fila è entrato nella sezione numero 3 e ha votato salutando il presidente e gli scrutatori e i tanti fotografi e giornalisti presenti nella scuola. Fin qui tutto normale, il problema è un altro. Giunto all’interno della sezione di voto, Renzi si è diretto verso l’ufficiale di seggio competente per il rilascio delle schede elettorali e ha ammesso di non essersi portato dietro la carta di identità. La scrutatrice ha risposto: “Non importa, l’ho riconosciuto”. Anch’io sono conosciuto al mio seggio, ma il documento l’ho dato lo stesso. Una domanda sorge spontanea: la scrutatrice cosa metterà nel registro degli elettori? Un numero di documento inventato? A questo punto chiunque può votare senza documento, basta che conosci lo scrutatore.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Istat: Economia sommersa e illegale vale 209,8 miliardi

Vicenda Afro-Napoli diventa caso nazionale