E’ morto George Michael, il fondatore dei Wham!

L'ex cantante degli Wham! stroncato da un infarto a soli 53 anni. Icona pop degli anni '90 e autore di "Last Christmas".

George MichaelIl cantante britannico George Michael è morto ieri(25 dicembre) a 53 anni. Michael divenne celebre negli anni ‘80 quando fondò con Andrew Ridgeley gli “Wham!”, gruppo cult del periodo. Secondo il manager Lippman sarebbe deceduto per un’insufficienza cardiaca. La famiglia chiede che sia rispettata la privacy in questo difficile momento.

Michael, il cui vero nome era Georgios Kyriacos Panayiotou ha venduto oltre 100 milioni di dischi. I Wham! sono autori di grandi successi internazionali come “Wham! Rap”, “Club Tropicana”, “Wake me up before you go”, “Careless Whisper” e “Last Christmas”(video). Dopo lo scioglimento dei Wham! nel 1986, Michael intraprese la carriera da solista. L’artista ha pubblicato 5 dischi, l’ultimo nel 2004. Nel 1986, George Michael duetta con Aretha Franklin nel brano “I knew you were waiting(for me)”. Nello stesso anno, pubblica il suo primo singolo da solista, “A different corner”. Nel 1987 pubblica il suo primo album da solista, “Faith”, anticipato dal singolo “I want your sex”. La canzone viene lanciata con un videoclip censurato, vero e proprio inno al sesso sicuro. Il brano “I Want Your Sex” viene inserito anche nella colonna sonora del film “Beverly Hills Cop II”. Altri singoli di successo sono “Faith”, “Freedom 90”, “Fastlove” e “Older”.

La morte di George Michael è arrivata al termine di un autentico “anno horribilis” per la musica, il 2016, che si è portato via tante stelle che hanno fatto la storia della musica moderna. Il 10 gennaio è deceduto David Bowie, colpito da un tumore a 69 anni, due giorni dopo la pubblicazione dell’album “Blackstar”. Otto giorni dopo muore Glenn Frey, chitarrista e cofondatore degli Eagles. Il 28 gennaio ci lascia Paul Kantner, all’età di 74 anni, co-fondatore dei Jefferson Airplane, band del rock psichedelico. Il 4 febbraio muore il fondatore degli Earth, Wind & Fire Maurice White. Il 21 aprile è la volta di Prince, spentosi a 57 anni per un’overdose di farmaci. L’icona del Pop che ha segnato un’epoca con canzoni come “Purple Rain” e con la sua trasgressività. Negli ultimi due mesi sono scomparsi nell’ordine Leonard Cohen, Sharon Jones e Rick Parfitt.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

Birra Napoli si produce a Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia