Consiglio d’Europa: Italia regoli conflitto parlamentari

È quanto sostiene l’organo anticorruzione del Consiglio d’Europa in una delle 12 raccomandazioni contenute nel rapporto sull'Italia.

De Magistris e Emiliano“L’Italia deve introdurre norme chiare e applicabili per regolare "la spinosa questione del conflitto d’interessi dei parlamentari. Perché questa situazione insoddisfacente si traduce in un processo difficile di verifica delle possibili cause di ineleggibilità e incompatibilità, che rischia di compromettere efficacia dell’intero sistema”. E’ quanto afferma l’organo anticorruzione del Consiglio d’Europa in una delle 12 raccomandazioni del rapporto sull’Italia, in cui analizza le misure anticorruzione di parlamentari e magistrati. In particolare, si chiede di introdurre limiti più stringenti per la partecipazioni dei magistrati alla politica e mettere fine alla possibilità per i giudici di mantenere il loro incarico se vengono eletti o nominati per posizioni negli enti locali.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Lo stato del ponte Bellaria

TAV Torino-Lione, saldo costi-benefici negativo

Alitalia salvata con soldi pubblici

L’alleanza contro reddito di cittadinanza

Parco della Marinella resta una discarica

Partito Democratico in rosso