Corte Costituzionale boccia referendum su articolo 18

La Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile il referendum sull’articolo 18 proposto dalla Cgil. Sì alla consultazione su voucher e appalti.

Corte Costituzionale boccia referendum su articolo 18La Corte Costituzionale ha bocciato il referendum sull’articolo 18. Ha invece dichiarato ammissibili quelli sui voucher e sulla responsabilità solidale negli appalti. Tutti e tre i quesiti erano stati presentati dalla Cgil, con 3,3 milioni di firme.

La consultazione popolare avverrà in una domenica compresa tra il 15 aprile 2017 e il 15 giugno 2017. Salvo elezioni anticipate. Il referendum sull’art.18 mirava ad abrogare le modifiche apportate dal Jobs Act allo Statuto dei lavoratori e a reintrodurre i limiti per i licenziamenti senza giusta causa. La riforma del lavoro fatta da Matteo Renzi si applica ai contratti di lavoro stipulati dopo il 7 marzo 2015 e non riguarda gli statali. Riguardo ai buoni lavoro(voucher), il governo Gentiloni ha già annunciato di voler intervenire su questo tema per scongiurare o depotenziare il voto. Il presidente della Commissione Lavoro Cesare Damiano chiede al governo di sostenere il disegno di legge di riforma del lavoro occasionale e accessorio firmato da 45 parlamentari del Partito Democratico che propone di tornare alla legge Biagi del 2003, per ridare ai voucher quel carattere di occasionalità e di lavoro accessorio che avevano in origine.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Taglio pensioni d’oro lo chiede l’UE

Come risolvere il problema della spesa pensionistica?

Il caso New York University di Conte

Impresa di Froome al Giro d’Italia

Pizza fritta record a Napoli

UE: Conti dell’Italia inadeguati nel 2018