Corte Costituzionale boccia referendum su articolo 18

La Corte costituzionale ha dichiarato inammissibile il referendum sull’articolo 18 proposto dalla Cgil. Sì alla consultazione su voucher e appalti.

Corte Costituzionale boccia referendum su articolo 18La Corte Costituzionale ha bocciato il referendum sull’articolo 18. Ha invece dichiarato ammissibili quelli sui voucher e sulla responsabilità solidale negli appalti. Tutti e tre i quesiti erano stati presentati dalla Cgil, con 3,3 milioni di firme.

La consultazione popolare avverrà in una domenica compresa tra il 15 aprile 2017 e il 15 giugno 2017. Salvo elezioni anticipate. Il referendum sull’art.18 mirava ad abrogare le modifiche apportate dal Jobs Act allo Statuto dei lavoratori e a reintrodurre i limiti per i licenziamenti senza giusta causa. La riforma del lavoro fatta da Matteo Renzi si applica ai contratti di lavoro stipulati dopo il 7 marzo 2015 e non riguarda gli statali. Riguardo ai buoni lavoro(voucher), il governo Gentiloni ha già annunciato di voler intervenire su questo tema per scongiurare o depotenziare il voto. Il presidente della Commissione Lavoro Cesare Damiano chiede al governo di sostenere il disegno di legge di riforma del lavoro occasionale e accessorio firmato da 45 parlamentari del Partito Democratico che propone di tornare alla legge Biagi del 2003, per ridare ai voucher quel carattere di occasionalità e di lavoro accessorio che avevano in origine.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assessore Sardu fa l’interprete del consigliere extracomunitario

Winback con rimodulazione di Vodafone

PD di Renzi considera 80 euro un totem

Goletta Verde: Inquinato 48% mare Italia

BCE: In Italia redditi da lavoro inferiori al periodo pre-crisi

Il crollo della Lira turca