Eurispes: Quasi metà delle famiglie non arriva a fine mese

Ancora sacche di disagio e difficoltà economiche per gli italiani, tanto che quasi la metà delle famiglie non riesce ad arrivare a fine mese. E' quanto emerge dal rapporto 2017 di Eurispes.

Una scena del film "Poveri ma ricchi"Fino a qualche settimana fa una massa di politici rincoglioniti dicevano che l’Italia era ripartita. Ma la vita reale è un’altra e la conferma arriva dal rapporto 2017 dell’Eurispes. Il 48,3% delle famiglie non arriva alla fine del mese e il 44,9% per arrivarvi deve usare i risparmi. Solo una famiglia su quattro risparmia.

Le rate del mutuo per la casa sono un problema nel 28,5% dei casi, mentre per il 42,1% di chi è in affitto lo è pagare il canone. Il 25,6% delle famiglie ha inoltre difficoltà a far fronte alle spese mediche. Molti hanno dovuto mettere in atto strategie anti-crisi come tornare a casa dai genitori(13,8%), farsi aiutare da loro economicamente(32,6%) o nella cura dei figli per non dover pagare nidi privati o baby sitter (23%). Ora capite perché molti sono costretti a vivere con i genitori? E pensare che qualche vecchio politico li considera dei bamboccioni. Ma torniamo al rapporto Eurispes. Il 48,5% ha visto erodere la propria capacità di spesa. Circa una persona su quattro afferma di sentirsi “abbastanza”(21,2%) e “molto”(3%) povero. L’identikit di chi denuncia la propria povertà è il seguente: single(27,1%) o monogenitore(26,8%) che vive al Sud(33,6%) ed è cassaintegrato(60%) o in cerca di nuova occupazione(58,8%). Si sprofonda nella povertà a causa della perdita del lavoro(76,7%), a seguito di una separazione o un divorzio(50,6%), a causa di una malattia propria o di un familiare(39,4%), della dipendenza dal gioco d’azzardo(38,7%) o della perdita di un componente della famiglia(38%).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Alitalia salvata con soldi pubblici

Lo strano caso di Erika Marcato

La guerra alle armi di Save the Children

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

Migrante muore nella baraccopoli di San Ferdinando