Amianto a Scampia. Le autorità quando intervengono?

Sette mesi non bastano per rimuovere l'amianto sotto il ponte dell’asse Perimetrale di Melito-Scampia. Guarda il video.

Amianto a ScampiaA Napoli trovi discariche abusive in ogni zona. La cosa più grave è che le istituzioni non fanno nulla per contrastare l’illegalità diffusa. Un esempio? Il 29 agosto 2016 Alfredo Di Domenico(noto come Bukaman) segnalava la presenza di amianto allo stato libero sotto il ponte dell’asse Perimetrale di Melito-Scampia.

Il materiale pericoloso era delimitato dalla solita rete rossa tanto cara al Comune di Napoli. La cosa tragica è che ci sono abitazioni a pochi metri dalla discarica abusiva e i cittadini rischiano di inalare le pericolosissime fibre di amianto portate via dal vento. Per chi non lo sapesse, l’amianto è una minaccia per la salute umana e per questo motivo è stato vietato l’uso in molti paesi. Le polveri contenenti fibre d’amianto, respirate, possono causare gravi patologie, l’asbestosi per importanti esposizioni, tumori della pleura e il carcinoma polmonare. Come stanno le cose sette mesi dopo? L’amianto è stato rimosso?

Ieri(31 marzo) Bukaman è tornato ed ha trovato tutto invariato. Il pericolosissimo amianto sbriciolato è ancora presente, nonostante le numerose segnalazioni inoltrate alle autorità competenti. Il rischio concreto è che quell’amianto venga bruciato dagli ecocriminali. Dove sono le istituzioni? Vengono a Scampia solo per fare inutili sfilate. Nel quartiere ormai c’è una vera e propria emergenza amianto. L’anno scorso Fanpage segnalò la tettoia di amianto dei capannoni dell’ex mobilificio Gorgone. Un’altra bomba ecologica sono le Vele, i palazzoni popolari degli anni ‘70 che dovrebbero essere abbattuti. Il motivo? Anche quelle catapecchie sono piene di amianto. Non è un caso se a Scampia i tassi di mortalità per cancro sono i più alti d’Italia e in continua crescita. Napoli è una citta rifugio, per questo motivo bisogna evacuare per salvarsi.

Pubblicato da Alfredo Di Domenico su Venerdì 31 marzo 2017

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Donna intubata sommersa dalle formiche

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo