Istat: Ad aprile inflazione a +1,8%

In Italia l’inflazione ad aprile mette a segno un balzo, salendo su base annua all’1,8% dall’1,4% di marzo. Lo rileva l’Istat nelle stime. L'allarme del Codacons.

Ad aprile inflazione a +1,8%Nel mese di aprile 2017 l’inflazione ha raggiunto l’1,8% su base annua(a marzo era 1,4%). Un balzo in avanti mai registrato negli ultimi 4 anni, da febbraio 2013. Lo rileva l’Istat nelle stime preliminari. L’indice nazionale dei prezzi al consumo(NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente. L’inflazione acquisita per il 2017 è pari a +1,3%.

L’accelerazione dell’inflazione deriva dall’aumento dei prezzi di energia elettrica(+5,7%), gas(+6%) e trasporti(+5,5%). Tutte cose a danno dei consumatori. In aprile in rialzo dell’1,8% anche i prezzi del carrello della spesa, in frenata però rispetto a marzo(+2,3%). La dinamica inflazionistica è simile a quella dell’Eurozona, salita ad aprile all’1,9%(a marzo era 1,5%) L’energia è la componente che pesa di più assieme ai servizi. In calo invece alcol e tabacchi. La Banca Centrale Europea si era prefissata una risalita dell’inflazione al 2%, obiettivo quasi raggiunto. Peccato che l’aumento dei prezzi non è dovuto ad una crescita dei consumi. Il record dell’inflazione registrato ad aprile determina una stangata per i consumatori italiani pari a +540 euro a famiglia, di cui 116 euro solo per gli alimentari. Lo afferma il Codacons. Il forte rincaro dei listini è da attribuirsi al caro-benzina, con i prezzi dei carburanti che ad aprile hanno registrato alla pompa incrementi superiori al +15% su base annua.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia