Italia seconda in Europa per casi morbillo

L’Italia è il secondo Paese in Europa per numero di casi di morbillo, dopo la Romania. Lo ricorda l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

MorbilloIn Italia nel 2016 si sono registrati 1.387 casi di morbillo, il 22% dei casi registrati nel continente(6.186 casi). Il nostro Paese è secondo in Europa dietro solo alla Romania(2.702 casi). I casi registrati in Italia sono ben superiori a quello di altri Paesi: 365 in Germania, 145 in Polonia, 126 in Francia, 105 in Svizzera, 92 in Belgio, 89 in Austria, solo per citare quelli con le maggiori incidenze. Sono i dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS), in occasione della Settimana europea delle vaccinazioni.

“Tra il 2000 e il 2015 il vaccino ha impedito 20,3 milioni di morti nel mondo, ma gli ultimi dati dimostrano che è urgente tornare a promuovere con determinazione e chiarezza i benefici della vaccinazione”. E’ quello che ha dichiarato Flavia Bustreo dell’OMS. Nel 2015, a causa del morbillo ci sono stati 134.200 morti nel mondo, nella maggior parte dei casi in bambini al di sotto dei 5 anni. Risulta allarmante il trend di crescita di casi di morbillo segnalati in Italia nel 2017: dal 1 gennaio al 16 aprile sono stati registrati 1.603 casi, l’88% non era vaccinato. In tutto il 2016 erano stati “solo” 844. 18 Regioni su 21 hanno segnalato casi, ma il 93% proviene da sette: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia. La maggior parte dei casi è stata segnalata in persone di età maggiore o uguale a 15 anni(57% nella fascia 15-39 anni e 17% negli adulti >39 anni), con un’età mediana dei casi pari a 27 anni.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?

Migranti aggrediscono troupe Rai

Il caso della stazione Hirpinia dell’Alta Velocità Napoli-Bari

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano