C’è un’epidemia di morbillo in Italia?

Dall'inizio dell'anno sono stati registrati 2.395 casi di morbillo in Italia. La "presunta" epidemia è servita per far approvare il decreto legge sulle vaccinazioni obbligatorie?

C’è un’epidemia di morbillo in Italia?Dall’inizio del 2017 sono stati segnalati 2.395 casi di morbillo in Italia. In tutto il 2016 erano stati 844. Il dato è dell’ultimo bollettino dell’Istituto Superiore di Sanità, aggiornato al 16 maggio 2017. Quasi tutte le Regioni(18/21) hanno segnalato casi, ma il 91% proviene da sette: Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia.

L’89% dei casi era non vaccinato e il 7% ha ricevuto solo una dose di vaccino. Il 4% era vaccinato e si è beccato lo stesso la malattia infettiva. Quest’ultimo dato dovrebbe far riflettere sull’efficacia di alcuni vaccini. Ma torniamo ai dati. L’età mediana dei casi pari a 27 anni. La maggior parte dei casi(73%) è stata segnalata in persone di età maggiore o uguale a 15 anni. Infine 197 casi segnalati tra operatori sanitari. Dal primo al 16 maggio i casi di morbillo sono stati 111, in forte calo rispetto al mese precedente(692) e a marzo(856). Guarda caso questa notizia non viene data dai media. A dire il vero, negli ultimi giorni la “presunta” epidemia di morbillo è sparita dai telegiornali e dai giornali tradizionali. Come mai? La risposta è ovvia: ci voleva il terrore mediatico per far approvare il decreto legge che introduce l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’iscrizione a scuola. Una norma di stampo fascista che allarga a 12 le vaccinazioni obbligatorie per l’iscrizione a scuola. Il genitore o l’esercente la potestà genitoriale sul minore che violi l’obbligo di vaccinazione è segnalato dalla ASL al Tribunale dei Minorenni per la sospensione della potestà genitoriale. L’Italia è l’unico Paese in UE con 12 vaccinazioni obbligatorie. In ben 13 Paesi UE non c’è nessun vaccino obbligatorio. Una domanda sorge spontanea: in Italia c’è un’epidemia di morbillo? Basta vedere i casi di morbillo dal 1970 per capire che i casi del 2017 non sono niente di speciali. Ce n’erano più del doppio nel 2008, in piena copertura vaccinale. Il decreto legge è un regalo alle case farmaceutiche pagato con i soldi dei contribuenti.

L’andamento delle notifiche annuali di morbillo dal 1970 al 2016

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

Prima rata Tari 2019 scade il 30 giugno

Conad compra punti vendita Auchan

Spari in ospedale a Napoli

Il cantiere morto di piazza Mercato

Meno tasse per tutti