I vaccini sono gratuiti in Italia?

Una dichiarazione del grillino Di Battista scatena un putiferio. I vaccini sono gratuiti in Italia?

Vaccini“La gratuità dei vaccini è più importante dell’obbligatorietà”. E’ quello che ha dichiarato ieri(11 maggio) a “Piazza Pulita” il deputato del M5S Alessandro Di Battista. Non l’avesse mai fatto. Il motivo? Subito è partita la propaganda del Partito Democratico. A buttare altra benzina sul fuoco ci ha pensato anche il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, la stessa persona che qualche anno fa dichiarò che i tumori nella Terra dei Fuochi sono dovuti agli stili di vita.

Il grillino Di Battista dice spesso sciocchezze, ma sostenere che “i vaccini sono gratuiti” è impreciso. Il motivo? Ci sono quelli gratuiti(tipo quelli obbligatori, ma non solo) e diversi altri che gratuiti non sono e che hanno costi diversi nelle 20 Regioni italiane, anche per fascia d’età. Ad esempio il vaccino per papilloma virus nel Lazio è gratis solo per le ragazze che si trovano nel 12° anno d’età e costa 43,50 euro a dose per le altre. La vaccinazione contro il meningococco C è sempre gratuita, quella per il meningococco B varia da regione a regione ed è gratis solo in Basilicata, Liguria, Puglia, Toscana, Veneto, Sicilia e Friuli Venezia Giulia. Nelle altre è a pagamento. Nel Lazio ad esempio costa 80 euro a dose. Tutto questo per far capire che non interessa un tubo della guerra di zizzania tra PD e M5S. I politici si occupassero dei veri problemi del Paese. Tra l’altro, tutti parlano di vaccini e nessuno si preoccupa del vero male di questo secolo: i tumori.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Crescono ricavi calcio italiano

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Respinto ricorsi compagnie telefoniche sui rimborsi