Il rumore dei tuoi passi

Di Valentina D'Urbano e pubblicato da TEA, "Il rumore dei tuoi passi" è un romanzo ambientato in un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome, dove il quartiere in cui sono nati e cresciuti è chiamato "la Fortezza".

Il rumore dei tuoi passiIl rumore dei tuoi passi” è un libro di Valentina D’Urbano e pubblicato da TEA. Valentina D’Urbano è nata a Roma ed è una scrittrice e illustratrice per l’infanzia. Si è diplomata allo IED in illustrazione e animazione multimediale. Nel 2010 vince la prima edizione del torneo letterario “IoScrittore” organizzato dal Gruppo editoriale Mauri Spagnol. “Il rumore dei tuoi passi” è il romanzo d’esordio della scrittrice romana. Il libro è stato pubblicato nel 2012.

Il rumore dei tuoi passi” è il primo libro che leggo di Valentina D’Urbano e quasi certamente non sarà l’ultimo. La prima opera della scrittrice romana ti entra dentro con una forza dirompente. Il romanzo è ambientato in un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome, dove il quartiere in cui sono nati e cresciuti è chiamato “la Fortezza”. Al centro della storia c’è un vincolo affettivo che va oltre le normali definizioni di amicizia o amore: Beatrice e Alfredo, i due protagonisti, sono due anime legate in modo indissolubile. Valentina D’Urbano è riuscita con le sue 319 pagine a dare vita ad una storia d’amore struggente, vera e commuovente. L’amore di cui si parla, non è il solito amore che piace a tutti bensì quel sentimento così forte impossibile da rivelare che fa nascere persino dell’odio. Non è la storia di due innamorati felici, è la storia di una ragazza e di un ragazzo che per forza di cose si trovano a condividere tutto. “La Fortezza” non è esattamente il posto in cui piacerebbe vivere. Una specie di ghetto che non segue le regole statali. Il quartiere può essere identificato come una zona di periferia degradata di qualsiasi altra città italiana.

Ho apprezzato molto il libro della D’Urbano. Il motivo? In questa realtà periferica ci vivo da quando sono nato e so come vengono “trattate” le persone che abitano nei quartieri “difficili”. “Il rumore dei tuoi passi” è una storia profonda raccontata con toni duri. Leggendo il libro è come se sentissi tue queste vite, come se volessi fare qualcosa per aiutare, confortare, ma non puoi e allora non ti resta che ascoltare, in silenzio, la poesia che scorre nelle pagine. L’opera della D’Urbano è uno di quei libri che ti lascia con la consapevolezza che la vita è dura, a tratti fa schifo, ma vale la pena di essere vissuta. Una storia che rimane e ti appassiona fino all’ultimo. La scrittrice riesce a descrivere Beatrice e Alfredo in modo fantastico. Ti sembra di conoscerli da sempre, e vivi il loro rapporto come se fossi uno di loro. “Il rumore dei tuoi passi” è un libro con risvolti abbastanza tragici perché affronta tematiche delicate come la droga e la violenza sui minori, il tutto è ammantato da una prorompente voglia di voler amare e apprezzare gli altri che rendono questa storia meno cupa e spiazzante.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Birra Napoli si produce a Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia