Standard & Poor’s conferma rating Italia

L'agenzia internazionale che dà giudizi sul debito di aziende e Stati lascia il merito di credito a BBB-. Outlook stabile.

Standard & Poor’s conferma rating ItaliaL’agenzia Standard & Poor’s ha lasciato invariato il rating dell’Italia a BBB-, un gradino sopra il livello “spazzatura”. Anche l’outlook resta stabile. “La ripresa economica italiana resterà in carreggiata”, scrive l’agenzia americana nel comunicato ufficiale. La crescita del PIL prevista è dello 0,9% quest’anno e tra l’1% e l’1,2% tra il 2018 e il 2020. L’aumento dell’occupazione dovrebbe registrare un rallentamento, con un calo del tasso di senza lavoro all’11,3%, prima di una discesa all’11% nel 2018. Il giudizio di Standard & Poor’s arriva dopo il declassamento deciso invece da Fitch, che ha portato il livello di affidabilità finanziaria dell’Italia da BBB+ a BBB. Entrambe comunque si soffermano sul dato dell’incertezza politica, con S&P che non esclude l’ipotesi di voto anticipato nella seconda metà del 2017.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrazione vietata su rete Open Fiber

Bankitalia: Debito pubblico a 2.358,8 miliardi

A Piazza San Domenico Maggiore regna l’inciviltà

Il 26 maggio 2019 si vota per le Europee

Terremoto a Barletta di magnitudo 3.9

Corte Europea all’Italia: Date un alloggio temporaneo ai Rom