L’ultimo giorno di Equitalia. La Boschi fa propaganda

Meno code e riduzione dei tempi di attesa: così debutta la nuova ''Agenzia delle Entrate-Riscossione'' che prende il posto di Equitalia. La Boschi fa propaganda sui social.

Agenzia delle Entrate-RiscossioneOggi(30 giugno) è l’ultimo giorno di Equitalia, la società incaricata della riscossione dei tributi su tutto il territorio. Dal 3 luglio 2017 al suo posto ci sarà l’Agenzia delle Entrate-Riscossione. Le sedi e gli sportelli saranno i medesimi del precedente ente. Cambieranno, invece, il portale Web, il logo e la modulistica.

L’annuncio è stato dato da un comunicato di Equitalia che sottolinea come il nuovo ente di riscossione opererà su tutto il territorio, esclusa la regione Sicilia. Il nuovo ente promette un approccio più confortevole, con l’uso di dispositivi salva fila e app per prenotare le pratiche via Internet. La bella Maria Elena Boschi ha preso subito la palla al balzo per fare propaganda su Facebook e Twitter. La Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri ha scritto: “Da domani chiude #Equitalia. Era un impegno del governo dei #MilleGiorni e lo abbiamo mantenuto. #avanti”.

A parte il cambio di denominazione non sembrano esserci altre novità sostanziali. Equitalia passerà sotto il controllo dell’Agenzia delle Entrate portandosi dietro i dipendenti. Quest’ultima cosa velocizzerà in modo vessatorio le norme che regolano le modalità di riscossione. La nuova Agenzia delle Entrate-Riscossione avrà la facoltà di accedere a diverse banche dati, procedendo al pignoramento dei conti correnti in modo diretto senza dover richiedere l’apposita autorizzazione al giudice. Ma questo non lo scrive la Boschi.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Taglio accise carburanti provoca buco di 4 miliardi

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro

L’imprenditore che non trovava personale si lamenta dei lavori

Il DDL per tagliare le pensioni d’oro

Debito pubblico Italia problema dal 1981

Il cimitero islamico a Napoli