Cgia: Crollano impieghi bancari alle imprese italiane

In tre anni gli impieghi alle imprese italiane hanno perso 62,4 miliardi di euro. A quantificare il danno per le aziende è la Cgia di Mestre.

Crollano impieghi bancari alle imprese italianeIn questi ultimi 3 anni di crisi del sistema creditizio, la contrazione degli impieghi bancari alle imprese italiane è continuata a salire: -62,4 miliardi di euro. Lo rileva la Cgia di Mestre. Una delle ragioni del credit crunch in atto è riconducibile al forte aumento delle sofferenze bancarie registrato in questi anni. La regione più colpita è il Molise con un taglio di 268,3 milioni di euro, pari al 13,1%. Al secondo posto c’è il Veneto.

La crisi della Popolare di Vicenza, di Veneto Banca, del Monte dei Paschi e di alcune banche di Credito Cooperativo locali ha innescato una stretta sul credito senza precedenti: -10,7%; contro una media nazionale del -6,8%. In termini assoluti, alle aziende venete sono stati “tagliati” 10,8 miliardi di prestiti(pari al 17,3% del dato nazionale). Solo la Lombardia ha registrato una diminuzione in valore assoluto superiore(-15,9 miliardi di euro), anche se va ricordato che in quest’ultima realtà territoriale è ubicato un numero di imprese attive pari al doppio di quello presente in Veneto. Una situazione altrettanto difficile si è registrata nelle Marche: la diminuzione è stata del 10,4%(pari a -2,7 miliardi di euro), in Calabria, dove la riduzione dei prestiti è stata del 9,7%(-857 milioni di euro) e in Emilia Romagna che ha segnato una variazione percentuale del -9,1%(pari a 9,2 miliardi di euro). A livello provinciale, le imprese più penalizzate dalla contrazione degli impieghi bancari sono state quelle residenti a Isernia(-19,5%), a Mantova (-19%), a Ferrara (-17,8%), a Rieti (-17,4%) a Rimini (-17,3%) e a Belluno (-14,4%).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Pernigotti chiude fabbrica di Novi Ligure

Lungomare di Napoli in stato pietoso

Perché il governo Conte ha detto no al prestito BEI?

Migranti aggrediscono troupe Rai

Il caso della stazione Hirpinia dell’Alta Velocità Napoli-Bari

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano