Le donne reggi ombrelli di Sulmona

Le donne-ombrello di Sulmona diventano un caso politico. Il Partito Democratico ha trovato un modo per "riempire" le quote rosa?

Le donne ombrello di SulmonaGli ombrelli aperti da alcune donne in platea per riparare da un temporale gli oratori di un convegno. E’ successo a Sulmona(L’Aquila) durante una manifestazione targata PD. Come prevedibile, la cosa ha scatenato l’indignazione sui social e non solo.

All’evento Fonderia Abruzzo hanno partecipato Luciano D’Alfonso(Presidente della Regione Abruzzo), Carlo Carboni dell’Università Politecnica delle Marche, Emanuele Felice dell’Università degli studi “Gabriele d’Annunzio”, Stefano Bonaccini(Presidente Conferenza Stato-Regioni), Claudio De Vincenti ministro della Coesione territoriale e del Mezzogiorno, Giovanni Pugliese Rappresentante permanente d’Italia presso l’Unione Europea. Gli “illustri” ospiti non potevano reggere un ombrello per ripararsi dall’improvviso nubifragio e così è stata deciso di prendere 6 donne per questo “lavoretto”. Chissà se sono state pagate. Il bello è che le donne-ombrello era presenti Le donne ombrello con il soleanche quando c’era il sole(foto). Dopo le proteste sul web arriva anche la nota della presidentessa per le pari opportunità della regione Abruzzo. “Si è messo in atto il peggior modello di una cultura patriarcale”, questo è quello che ha dichiarato Gemma Andreini. Il Partito Democratico sta facendo tornare la nostra società all’epoca medioevale. Qualcuno paragona le donne-ombrello dei politici a quelle che vediamo prima delle gare di Formula 1 o MotoGP. Paragone assurdo. Il motivo? Sulle piste ci sono fotomodelle, non delle militanti sfruttate. Le donne-ombrello dei politici serviranno per riempire le quote rosa.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Napoli: Ragazza aggredita da un migrante

La vittoria della Francia multietnica e l’inutilità del canone TV

Rimodulazione Vodafone a ritmo di musica

Dove vedere le gare di Serie A?

Il calo degli sportelli bancari in Italia

Lo strano caso del Peter Pan Park a Fuorigrotta