FMI: Italiani guadagnano meno di 20 anni fa

Secondo il Fondo Monetario Internazionale i redditi pro-capite torneranno a livelli ai livelli pre-crisi solo fra un decennio. Rischio povertà al 44% al Sud.

LavoratoriGli italiani guadagnano in media meno di 20 anni fa, con i salari e la ricchezza della popolazione in età lavorativa scesi sotto i livelli del 1995. A dirlo è il Fondo Monetario Internazionale nell’Article IV sull’Italia. Secondo il FMI i redditi pro-capite torneranno a livelli ai livelli pre-crisi solo fra un decennio. La quota degli italiani a rischio povertà è aumentata al 29%, con un picco del 44% al Sud. Il Fondo Monetario Internazionale scrive che i costi della crisi sono ricaduti specie sui giovani, con una disoccupazione al 35%, tra le più alte in Unione Europea. La crescita dell’economia italiana si attesterà all’1,3% nel 2017 ma i rischi restano significativi, a partire dalle incertezze politiche che potrebbero frenare il processo di riforma. Il FMI invita l’Italia a ridurre la spesa per le pensioni e a riformare la contrattazione salariale. In che modo? Allineando i salari alla produzione per lavoratore a livelli aziendale invece che a livello nazionale.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Ronaldo alla Juventus. In Spagna è accusato di evasione fiscale

Rimodulazione Vodafone a ritmo di musica

Tre e Wind lasciano clienti senza connessione dati

Acquisto Ronaldo fa indignare ex operai Fca di Pomigliano

La vittoria della Francia multietnica e l’inutilità del canone TV