Sky copia compagnie telefoniche e trasforma mese in 28 giorni

Dopo le compagnie telefoniche, anche la pay tv passa alla tariffa a 28 giorni. Così i clienti pagheranno 13 fatture all'anno e non più 12. E l'Antitrust continua a dormire.

Sky“Dal 1° ottobre 2017 la fattura Sky ti verrà inviata ogni 4 settimane oppure ogni 8 settimane a seconda del metodo di pagamento precedentemente scelto”. Questa è l’avviso che alcuni clienti Sky stanno ricevendo dal 24 luglio 2017. A partire da ottobre 2017 la piattaforma televisiva a pagamento trasformerà il mese in 28 giorni. Una magia in pratica, già fatta in passato dalle compagnie telefoniche.

“Al fine di continuare a garantire un servizio completo e sempre più innovativo, in un contesto competitivo e in forte evoluzione, Sky introdurrà un modello di offerta commerciale già utilizzato da altri operatori in diversi settori”. Questa è la motivazione che giustifica la modifica delle condizioni contrattuali. Ci fa capire che l’ennesimo sopruso ai danni dei clienti è dovuto alla dormita dell’Antitrust sul cambio di fatturazione fatto dalle compagnie telefoniche. Ormai l’Italia è diventato un Far West dove ognuno fa quello che vuole. La nuova periodicità di fatturazione ogni 4 settimane comporta, in caso di fatturazione mensile, la ricezione di 13 fatture in un anno e non più 12, con un conseguente incremento del costo dell’abbonamento pari all’8,6% su base annua. Se hai scelto una fatturazione bimestrale, l’attuale costo dell’abbonamento sarà calcolato e fatturato ogni 8 settimane, con un conseguente incremento del costo dell’abbonamento pari all’8,6% su base annua. Se invece hai scelto una fatturazione annuale, i rinnovi ed eventuali variazioni dell’abbonamento annuale successivi al 1° ottobre 2017 subiranno un aumento dell’8,6%.


Cosa succede con una o più promozioni attive?

Il costo dell’abbonamento sarà calcolato e fatturato ogni 4 settimane, ma l’importo in ciascuna fattura sarà adeguato per garantirti il mantenimento delle condizioni contrattuali sottoscritte per tutta la durata della promozione. Alla fine del periodo promozionato l’offerta passerà al listino in vigore, con il costo dell’abbonamento fatturato ogni 4 settimane. I clienti che decideranno di non accettare la modifica unilaterale del contratto potranno utilizzare il diritto al recesso. Non è previsto il pagamento di nessuna penale per chi lo chiede entro il 30 settembre 2017. Per farlo bisogna inviare una raccomandata A/R a Sky, Casella Postale 13057 – 20141 Milano e specificare come oggetto “Modifica delle condizioni contrattuali”. E’ possibile inviare la disdetta anche tramite PEC all’indirizzo skyitalia@pec.skytv.it.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Migrante viene inquadrato dalla telecamera di Agorà

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

Crisi ANM colpisce periferia

Il cimitero islamico a Napoli

Taglio accise carburanti provoca buco di 4 miliardi

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro