In Asia

Di Tiziano Terzani e pubblicato da TEA, "In Asia" è una raccolta di articoli di giornale dello scrittore toscano durante il suo periodo di corrispondente in questo continente.

In AsiaIn Asia” è un libro di Tiziano Terzani e pubblicato da TEA. L’autore nasce a Firenze nel 1938 e dal 1971 è corrispondente dall’Asia per il settimanale tedesco “Der Spiegel”. Terzani scrive anche per “La Repubblica” e per il “Corriere della Sera”. Nel 1998 pubblica “In Asia”, un reportage di un viaggio, anzi di svariati viaggi, dell’indimenticabile scrittore-giornalista toscano. Muore a Orsigna, nei pressi di Firenze, il 28 luglio 2004.

In Asia” è una raccolta di articoli di giornale scritti dal 1965 al 1997 da Tiziano Terzani durante il suo periodo di corrispondente in questo continente. Una domanda sorge spontanea: È Terzani a raccontarci l’Asia o è l’Asia a raccontarci Terzani? Difficile dirlo, tanto forte è il legame che quest’uomo decise di stringere con il più misterioso e contraddittorio dei continenti. Leggendo questo libro, ci si trova a rivivere gli eventi che hanno segnato l’Asia della seconda metà del Ventesimo secolo, a ripensare ai grandi ideali che l’hanno formata e ai protagonisti delle sue svolte, a dare uno sguardo al suo futuro. Dalla Cina alla Cambogia, dalla Corea alle Filippine, da Madre Teresa a Giovanni Alberto Agnelli: trentadue anni di articoli e di reportage scritti per giornali italiani, e non solo, che, per quanto ormai datati, costituiscono un piacevole cocktail di osservazioni e descrizioni di avvenimenti politici, guerre, paesaggi, popoli e costumi.

Dal 1965 al 1997 si susseguono 76 articoli di eccezionali incontri e presenze testimoniali. E l’unità del libro è data, oltre che dall’argomento(il mondo asiatico, appunto), dalla straordinaria personalità di Terzani. E così dalle toccanti pagine del Vietnam, fino alla restituzione di Hong Kong alla Cina, si procede in un viaggio denso e ricco di significati che dimostra cosa significhi essere un vero giornalista nel senso più profondo del termine. C’è spazio per rapporti cupi che rivelano i retroscena e le dinamiche politiche alla base degli scontri in Cina o in Pakistan, ad esempio, ma c’è spazio anche per la narrazione delle leggende, ancora vive, in alcuni territori asiatici e per quei dettagli, quelle vicissitudini, che fanno ancora ridere e sorridere. Un esempio? La sublime descrizione dei gabinettologi giapponesi, ovvero persone che studiano i gabinetti. L’opera termina con “L’Orsigna ultimo amore”. Orsigna è il paesino toscano in cui Tiziano Terzani fu portato infante, crebbe e morì. Tutta la vita dello scrittore gravita intorno a quanto narra in questo libro.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

Birra Napoli si produce a Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia