L’incendio nel campo Rom di Scampia. Chi sono i colpevoli?

Incendio mostruoso al campo Rom di Scampia. La nube di fumo nero è visibile in molte zone di Napoli. Gli abitanti si sono chiusi in casa per l'aria irrespirabile. Chi sono i colpevoli?

L'incendio nel campo Rom di ScampiaLa Terra dei Fuochi continua a bruciare nonostante le promesse fatte dal governatore Vincenzo De Luca. Un incendio di vaste proporzioni si è sviluppato all’interno del campo Rom di Scampia. La colonna di denso fumo nero era visibile da decine di chilometri di distanza.

Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 14:00 e non state ancora domate dai vigili del fuoco. Un canadair e degli elicotteri stanno sorvolando l’area dell’incendio gettando acqua dall’alto sulla zona interessata dalle fiamme. A bruciare, oltre ad alcuni terreni circostanti, decine di baracche situate all’interno dell’accampamento dei Una lastra di eternit andata a fuocoRom. Nella foto si può notare che è andato a fuoco anche una lastra di eternit. Il rogo ha provocato danni anche al deposito di Asia, dove sono andati a fuoco alcuni veicoli per la raccolta dei rifiuti. I residenti della zona si sono chiusi in casa per l’aria irrespirabile. Il campo Rom è quello che dovrà essere sgomberato il prossimo 11 settembre come disposto dal decreto di sequestro preventivo della Procura di Napoli. Alle 19 l’incendio era ancora attivo, come dimostra un video girato da Angelo Ferrillo.

Ignote al momento le cause dell’incendio. I Rom sostengono che a causare il mega rogo sia stato l’incendio di alcune sterpaglie fatto da un contadino in un terreno adiacente al campo. Ipotesi poco credibile. Ormai è chiaro a tutti, tranne ai perbenisti ipocriti, che lo smaltimento illegale dei rifiuti è uno dei business dei Rom. La cosa drammatica è che questi roghi stanno causando un genocidio di massa tra l’indifferenza generale. Lo scorso gennaio, l’Istituto Superiore di Sanità(ISS) ha pubblicato un rapporto in cui si evince che nella Terra dei Fuochi si muore di più che in altre zone d’Italia, ci si ammala più di cancro e si registrano più ricoveri. I tumori non si curano, ma possono essere prevenuti migliorando la qualità dell’aria. Il mega incendio è un disastro annunciato: il campo Rom era una bomba ecologica, che purtroppo è scoppiata oggi. Lo Stato è complice del genocidio di massa in atto a Scampia.

In diretta. No non è la Siria. Siamo a #Scampia, #Napoli nel comune del sindaco più elegante d'Italia. -->> www.laterradeifuochi.it

Pubblicato da La Terra dei Fuochi su Domenica 27 agosto 2017

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

Birra Napoli si produce a Roma

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La beneficenza per l’Africa subsahariana finisce in Francia