UE: Italia prima per evasione IVA

L'Italia ha il record europeo dell'IVA non riscossa. La situazione del nostro Paese è comunque migliorata rispetto al 2011. In arrivo una proposta legislativa.

EuroL’Italia è il Paese dell’Unione Europea con evasione di IVA più elevata. Secondo l’ultimo rapporto della commissione UE, il gap tra il gettito IVA prevedibile e quello realmente incassato è stato di 35 miliardi di euro nel 2015, il più alto di tutta l’Unione Europea in valore assoluto. Nel 2015 l’Europa ha perso 152 miliardi in IVA non incassata. In Italia la situazione è comunque migliorata: nel 2014 il gap era di 38 miliardi(sempre record nell’UE)e nel 2011 quasi 41 miliardi, anche grazie alle misure antifrode messe in campo nel 2015(“split payment” e “reverse charge”). In percentuale, dal 2011 c’è stato un miglioramento del “tax gap” del 3%. In UE è sceso dal 14% al 12,7%. Il gap più elevato in termine percentuali è in Romania(37,18%), Slovacchia(29,4%) e Grecia(28,3%). L’Italia è quarta con il 25,78%. Il più basso in Spagna(3,5%) e Croazia(3,9%). Presto arriverà una proposta legislativa contro l’evasione di IVA, che riguarda soprattutto le vendite transnazionali.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Birra Napoli si produce a Roma