Le donazioni per il treno del PD

Il treno del Partito Democratico è partito. I democartici chiedono ai cittadini di fare donazione per dare energia al treno.

Matteo RenziIl treno del PD è partito dalla stazione Tiburtina di Roma il 17 ottobre 2017 alle ore 9.55. Il treno “Destinazione Italia” è composto da 5 carrozze ed è attrezzato per incontri e per la stampa. Ogni tappa sarà l’occasione per ascoltare l’Italia vera, questo è quello che sostengono i “finti” democratici.

Peccato che un cittadino qualunque non può salire sul treno di Matteo Renzi e company. Il famoso Paese reale, quello che non cattura l’attenzione di giornali e TV ma che costituisce la vera ricchezza dell’Italia, rimarrà inascoltato. La pagliacciata dei “finti” democratici è costata 400 mila euro. Uno spreco di soldi, considerando che il Partito Democratico ha 184 dipendenti in cassa Donazioni per il treno del PDintegrazione e un bilancio in rosso di 9,5 milioni di euro. La cosa buffa è che il PD chiede ai cittadini di fare donazioni per dare energia al loro treno. Pensavo fosse una bufala, invece è tutto vero(foto). Questi ci fanno o ci sono? Vorrei proprio conoscere quei “fessi” che danno i soldi ai renziani per farli girare l’Italia a spese nostre. Il costo del treno del PD, infatti, verrà ammortizzato dai rimborsi elettorali. Non date un euro ai “pedroni democratici”, fate beneficenza alle persone.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro

Il DDL per tagliare le pensioni d’oro

Lavorare per restare poveri

Debito pubblico Italia problema dal 1981

Istat: Saldo primario Italia a 1,4% del PIL nel 2017