Istat: Disoccupazione settembre all’11,1%

L’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia relativi al mese di settembre 2017. La disoccupazione rimane stabile all'11,1%. In crescita l'occupazione.

Oggi(31 ottobre), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di settembre 2017 il tasso di disoccupazione è al 11,1%, stabile rispetto al mese precedente e in calo dello 0,7% nei dodici mesi. Il numero dei disoccupati, pari a 2.891 mila, calano dello 0,2% rispetto a agosto 2017(-5 mila) e del 5,1% su base annua(-155 mila).

La diminuzione della disoccupazione è determinata dalla componente maschile e dagli over 35, mentre si osserva un aumento tra le donne e i 15-34enni. A settembre 2017 gli occupati sono 23.138 mila, sostanzialmente stabili rispetto al mese precedente(+2 mila) e in aumento dell’1,4% su base annua(+326 mila). Il tasso di occupazione, pari al 58,1%, cala dello 0,1% rispetto al mese precedente e aumenta dello 0,7% nei dodici mesi. Nel mese di settembre 2017 crescono rispetto ad agosto i lavoratori indipendenti(+0,4%, +19 mila), mentre calano i dipendenti(-0,1%, -17 mila) interrompendo l’andamento positivo registrato dall’inizio dell’anno. Tra i dipendenti il calo riguarda esclusivamente i lavoratori permanenti(-0,1%, -18 mila), a fronte della stabilità tra quelli a termine. Il tasso di occupazione tra i 50-64enni sale ancora  e si attesta al 59,4%, il livello più alto dall'inizio dal 1977.

Gli inattivi tra i 15 e i 64 anni aumentano dello 0,2% rispetto al mese precedente(+25 mila) e calano dell’1,4% rispetto ad un anno fa(-189 mila). Il tasso di inattività si attesta al 34,4%, in aumento dello 0,1% rispetto a agosto 2017 e in calo dello 0,4% su base annua. L’aumento su base mensile degli inattivi tra i 15 e i 64 anni è determinato dalla componente maschile(+0,5%) mentre rimane stabile quella femminile. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero l’incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, è pari al 35,7 in aumento dello 0,6% rispetto al mese precedente e in calo dell’1,2 nei dodici mesi. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono per definizione esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi. Tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 557 mila. I giovani disoccupati rappresentano il 9,4% della popolazione di questa fascia d’età.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Donna intubata sommersa dalle formiche