UE contro indipendenza della Catalogna

Il referendum per l'indipendenza della Catalogna ha visto il trionfo del Sì. L'UE afferma che quel voto non è legale per la Costituzione spagnola.

CatalognaIl referendum sull’indipendenza in Catalogna è avvenuto tra forti tensioni. La polizia nazionale spagnola ha caricato la folla davanti a diversi seggi elettorali e il bilancio dei feriti è di 844. Lo scrutinio conferma la schiacciante vittoria del “Sì” con oltre il 90% di voti. Al voto hanno partecipato 2,2 milioni di elettori sui 5,3 chiamati alle urne.

I gruppi indipendentisti catalani e i sindacati hanno indetto per domani 3 ottobre uno sciopero generale “contro la repressione dello Stato spagnolo”. Il presidente catalano Carles Puigdemont ha convocato il governo di Barcellona, mentre già nei prossimi giorni il Parlamento potrebbe prendere la decisione di dichiarare l’indipendenza, in base alla legge sul referendum. Migliaia di indipendentisti hanno esultato questa notte in Plaza Catalunya, a Barcellona. Ma è ancora presto per aprire le bottiglie di champagne. Sul voto indipendentista in Catalogna, infatti, si è pronunciata la Commissione UE. Il presidente Jean-Claude Juncker ha dichiarato: “Per la Costituzione spagnola il voto di ieri non era legale e il referendum resta una questione interna della Spagna”. Non la pensa così il presidente catalano: “Ci siamo guadagnati il diritto al rispetto dell’Europa. Il referendum non è affare interno, ma affare europeo”. Puigdemont ha annunciato l’invio all’Europarlamento dell’esito del voto. La Commissione UE chiede a “tutti gli attori rilevanti di muoversi rapidamente dallo scontro verso il dialogo”. Nel pomeriggio, colloquio tra Juncker e il premier spagnolo Mariano Rajoy. L’indipedenza della Catalogna potrebbe “sgretolare” la Spagna e il progetto Unione Europea.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca