UE deferisce Irlanda e multa Amazon

Eludere il fisco è una delle cose in comune tra Amazon e Apple. L'UE ha deferito l'Irlanda. A rischio anche il Lussemburgo.

Amazon e AppleLa Commissione europea ha deciso di deferire l’Irlanda alla Corte europea di giustizia per non aver recuperato da Apple i 13 miliardi di euro di vantaggi fiscali che secondo Bruxelles erano illegali. Lo ha deciso l’Antitrust europeo a conclusione di un’indagine che aveva evidenziato come Apple avesse pagato molte meno tasse di altre aziende.

L’Irlanda avrebbe dovuto recuperare gli aiuti di Stato entro il 3 gennaio 2017 e finché non li recupera la Apple continuerà ad avere vantaggi. La cosa non sorprende: fin dall’inizio l’Irlanda si era schierata con Apple contro la decisione di Bruxelles. Un procedimento analogo potrebbe capitare anche in un altro stato dell’UE. L’Antitrust europeo, infatti, ha identificato agevolazioni fiscali illegittime a favore di Amazon da parte del Lussemburgo per 250 milioni di euro. L’esecutivo comunitario in una nota scrive: “Si tratta di un illecito in quanto ha consentito al colosso americano del commercio online di pagare meno tasse rispetto ad altre imprese. Ora il Lussemburgo deve recuperare gli aiuti illegali”. L’accordo fiscale contestato ha permesso ad Amazon di trasferire la maggior parte dei suoi utili da una società del gruppo Amazon che è soggetta a tassazione in Lussemburgo(Amazon EU) a un’altra società che non lo è(Amazon Europe Holding Technologies). Un’operazione che ha ridotto in maniera significativa gli utili imponibili di Amazon EU.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

De Magistris: Disponibile ad una candidatura in Campania

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Svimez: Cresce divario tra Sud e resto d’Italia

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive