Crollo del Credito Valtellinese. Ci sarà un altro Salva Banche?

Il titolo del Credito Valtellinese ha vissuto una seduta da incubo chiusa in ribasso del 29,02%. Alla fine del 2015 l'azione Creval valeva 13 euro, oggi è arrivata a 1,8 euro. Ci sarà un nuovo Salva Banche?

Credito Valtellinese“Il sistema creditizio italiano è stato messo al sicuro”. E’ quello che ha dichiarato il 21 ottobre 2017 Pier Carlo Padoan, ministro del Tesoro. Martedì scorso(7 novembre) a mercati chiusi il Credito Valtellinese(Creval) ha annunciato un aumento di capitale da 700 milioni di euro per ridurre il rischio della banca e cedere i crediti deteriorati.

Il giorno dopo, il titolo della banca valtellinese ha vissuto una seduta da incubo chiusa in ribasso del 29,02% dopo una lunga sospensione per eccesso di volatilità. Ora il titolo Creval vale 199 milioni di euro, tre volte e mezza in meno rispetto alla ricapitalizzazione annunciata martedì. Alla fine del 2015 l’azione Creval valeva 13 euro, oggi è quotata 11,2 euro in meno rispetto a due anni fa. Il consiglio di amministrazione del Credito Valtellinese ha anche approvato il piano industriale della banca al 2020, oltreché una pesante trimestrale al 30 settembre 2017. I numeri del terzo quarto dell’anno vedono il Creval chiudere con una perdita di 402,6 milioni di euro e rettifiche su crediti per 386 milioni. Il crollo del Credito Valtellinese ha affossato l’intero listino di Piazza Affari(-0,57%) dopo avere investito anche molti altri titoli del settore bancario, a partire dalle altre ex popolari con Banco Bpm che ha lasciato sul terreno il 7,5%, Bper(-4,3%) e Ubi(-2,9%). Male anche il Monte dei Paschi, giù del 4,7% dopo la diffusione della trimestrale, Carige con un -4,4% mentre hanno tenuto Intesa San Paolo(+0,2%) e Unicredit(+0,7%). Dopo il salvataggio di Monte dei Paschi di Siena e delle Banche venete, i contribuenti italiani potrebbero tornare a mettere mano al portafoglio con un altro Salva Banche. L’unica cosa certa è che il piano industriale di Creval prevede l’uscita dal gruppo di 400 dipendenti e la chiusura di 88 filiali.

Titolo Creval negli ultimi 2 anni

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Voragine in via Masoni

Inps: 3,3 milioni di lavoratori pubblici nel 2018