Ermini parla di fake news e conferma che il PD non è un partito di sinistra

Il Partito Democratico prepara una legge contro le fake news, ma lo scopo è un altro. David Ermini conferma che il PD non è un partito di sinistra. Democrazia a rischio?

Daivd ErminiLa prossima campagna elettorale sarà simile a quelle del passato. Matteo Renzi e Silvio Berlusconi continueranno a promettere cose irrealizzabili per ingannare i prolet. L’unica cosa certa è che il PD non è un partito di sinistra. La conferma è arrivata questa mattina(27 novembre) durante la diretta di “Agorà”.

Nella trasmissione condotta dalla bellissima(si fa per dire) Serena Bortone si è discusso del “presunto” pericolo delle fake news, che potrebbero manipolare il voto. Ma andiamo con ordine. BuzzFeed News, contattata da Andrea Stroppa, ricercatore di una società chiamata “Ghost Data” che consiglia Renzi sulle questioni di cybersicurezza, ha pubblicato un’inchiesta che ha rivelato l’esistenza di una rete di siti di notizie in Italia che farebbe disinformazione pubblicando articoli allarmistici e storie fuorvianti per ricavare denaro con la pubblicità online, ma anche per condizionare l’informazione. Ascoltando la Bortone, sembra che il pericolo sia solo il web, ma sappiamo benissimo che le notizie false escono La vignetta di Giannelli con Berlusconi e Renzisoprattutto in TV e dalla bocca dei politici. Tanto per fare degli esempi, Renzi promette bonus a destra e manca mentre il vecchio pregiudicato Berlusconi l’alzamento della pensione minima a 1.000 euro. I bonus renziani ci sono costati 54 miliardi di euro in tre anni con risultati modesti, soldi che potevano essere utilizzati per fare investimenti pubblici. Il giornalista Corradino Mineo ha fatto notare le balle di Renzi e Berlusconi ed è stato subito preso di mira da David Ermini(foto), responsabile giustizia del Partito Democratico. La notizia è che il “renziano” ha confermato che il PD non è un partito di sinistra. Per chi ancora non l’avesse capito, il renzismo è la versione stupida del fascismo ed è un pericolo per la democrazia. Renzi e company vogliono controllare l’informazione con la scusa delle fake news. La proposta di legge è già pronta e verrà presentata in Parlamento nei prossimi giorni.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Donna intubata sommersa dalle formiche

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo