Sky torna alla fatturazione mensile

Sky si adegua alla tariffazione mensile imposta dalla legge 172/2017. Non ci saranno più 13 rinnovi all'anno ma la TV a pagamento ha trovato un escamotage per aumentare il costo dell'abbonamento.

SkySky si adegua alla legge 172/2017 approvata dal Parlamento il 4 dicembre 2017. I clienti stanno ricevendo una comunicazione dalla TV a pagamento che informa il ritorno alla fatturazione mensile a partire da aprile 2018. Sky aveva introdotto la fatturazione ogni 28 giorni il primo ottobre 2017. Non ci saranno più 13 rinnovi all’anno ma solo 12 come prima. Tutto bene? Mica tanto. Sky si tiene l’aumento dell’8,6% come le compagnie telefoniche.

La TV a pagamento informa che il costo dell’abbonamento non cambia perché dal 1 aprile l’importo di ciascuna fattura mensile sarà calcolato mantenendo fisso l’attuale costo dell’abbonamento annuale e dividendo tale importo per 12 mensilità, con eventuale arrotondamento dell’importo per difetto. Un esempio? Lo scorso luglio, il sottoscritto ha stipulato un abbonamento che prevedeva un costo mensile di 26,45 euro. Dal primo ottobre 2017 pago 24,35 euro ogni 28 giorni che moltiplicato per 13 fa 316,55 euro. Con il ritorno alla fatturazione mensile dovrei tornare a pagare 26,45 euro. Non sarà così. Sky, infatti, aumenterà il costo di ogni singolo pacchetto come riportato nella tabella.

  Ogni 28 giorni Mensile
Sky TV 19,90 21,60
Sky Cinema 15 16,20
Sky Sport 14 15,20
Sky Calcio 14 15,20
HD 6 6,40
Sky Famiglia 5 5,40

Con questo escamotage, Sky farà crescere il costo dell’abbonamento dei vecchi clienti, anche di coloro che avevano lo sconto del 50%. Nel mio caso, il nuovo prezzo mensile dovrebbe essere di 28,90 euro. Un aumento di 2,45 euro rispetto all’ultima fattura mensile di settembre 2017 e di 29,40 euro in un anno. Proprio un bel regalo da parte di Sky.

Cosa succede sulle prossime fatture?

Fino al 17 marzo 2018 le fatture continueranno ad avere cadenza di 4 settimane. Il cliente Sky riceverà un’ultima fattura relativa al periodo dal 18 al 31 marzo 2018, in modo da far coincidere l’inizio della fatturazione mensile con l’inizio di un mese solare. Dal 1 aprile 2018 in poi la fatturazione avrà cadenza mensile. Le prossime date di addebito sono il 14 marzo 2018, il 28 marzo 2018, il 27 aprile 2018, il 28 maggio 2018 e il 27 giugno 2018.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato Baobab di Roma

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo

Birra Napoli si produce a Roma