Istat: Calo record nascite in Italia

Popolazione in calo e nascite al minimo storico in Italia. Questo è quello che emerge dal rapporto "Indicatori demografici" dell'Istat. L'età media della popolazione ha oltrepassato i 45 anni. Lieve crescita della popolazione straniera.

Calo record nascite in Italia e decessi in aumentoIl 2017 segna un nuovo minimo storico per le nascite in Italia e una crescita dei decessi. Questo è quello che emerge dal rapporto “Indicatori demografici” pubblicato oggi(8 febbraio) dall’Istat. Nel 2017 si stima siano venuti al mondo 464 mila bambini, il 2% in meno rispetto al 2016 quando se ne contarono 473 mila. Risulta battuto, pertanto, il precedente record di minimo storico dall’Unità d’Italia. Le nascite registrano la nona consecutiva diminuzione dal 2008, anno in cui furono pari a 577 mila.

Il 19,4% delle nascite stimate per il 2017 è da madre straniera, una quota in lieve flessione rispetto al 2016(19,7%), mentre l’80,6% è da madre italiana. In assoluto, i nati da cittadine straniere sono stimati in 90 mila, -3,6% rispetto al 2016. Di questi, 66 mila sono quelli avuti con partner straniero, 24 mila quelli con partner italiano. I nati da cittadine italiane sono 374 mila, con una riduzione dell’1,6% sul 2016. I decessi sono stati invece 647.000, 31 mila in più del 2016(+5,1%). In rapporto al numero di residenti sono deceduti 10,7 individui ogni mille abitanti, contro i 10,1 del 2016. La mortalità nel 2017, in termini assoluti e relativi, è vicina a quella registrata nel 2015, anno in cui si ebbero 648 mila decessi e un tasso di mortalità identico. La popolazione residente in Italia al 1° gennaio 2018 scende a 60 milioni 494 mila, segnando una diminuzione dell’1,6 per mille rispetto all’anno precedente.

Il saldo naturale nel 2017 segna -183 mila e rappresenta un minimo storico. Il saldo migratorio con l’estero, positivo per 184 mila unità, registra un consistente incremento sull’anno precedente, quando risultò pari a +144 mila. Aumentano le immigrazioni, pari a 337 mila(+12%) mentre diminuiscono le emigrazioni, 153 mila(-2,6% ). Nel 2017 si stima un sostanziale pareggio di bilancio tra il saldo naturale(nascite-decessi) e il saldo migratorio con l’estero. La popolazione italiana è sempre più vecchia: solo il 13,4% ha meno di 15 anni. L’età media della popolazione ha oltrepassato i 45 anni. Nel 2017 la speranza di vita alla nascita risulta pari a 80,6 anni per gli uomini, come nel 2016, e a 84,9 anni per le donne, contro gli 85 anni del 2016. Gli stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2018 sono 5 milioni 65 mila e rappresentano l’8,4% della popolazione residente totale. L’incremento è di appena 18 mila unità per un tasso pari al 3,6 per mille.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Donna intubata sommersa dalle formiche

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

La fake news di Manfellotto sui contributi UE

Avvertimento al giornalista Federico Ruffo