Poste italiane approva piano strategico 2018-2022

Poste italiane approva il piano strategico 2018-2022. "Deliver 2022" prevede 15 mila uscite volontarie e 10 mila assunzioni in ambito finanziario e assicurativo. Evitata la chiusura degli uffici periferici.

Poste italianePoste italiane lancia il piano strategico 2018-2022 con l’obiettivo di un utile netto in crescita media annua del 13%, a 1,2 miliardi nel 2022. Il piano è stato approvato dall’amministratore delegato Matteo Del Fante. Saranno 11,2 miliardi di euro i ricavi a fine periodo, in crescita dell’1% ogni anno, mentre il risultato operativo raggiungerà 1,8 miliardi nel 2022, aumentando del 10% l’anno. Tutto questo avverrà grazie ad efficienze operative.

Il piano, denominato “Deliver 2022”, prevede investimenti per 2,8 miliardi di euro a sostegno di automazione, digitalizzazione, riorganizzazione del modello di servizio. Il piano strategico di Poste Italiane prevede l’assunzione di 10 mila persone da qui al 2022, dopo l’uscita di circa 15 mila persone con una riduzione media annua di 3 mila unità. Nel 2022, i dipendenti effettivi saranno 123 mila. “La riduzione del personale prevista al 2022 avverrà solo su base volontaria incentivata o su base naturale di pensionamento”. E’ quello che ha dichiarato l’a.d. Dal Fante. Delle 10 mila nuove figure professionali, la metà sarà composta da esperti in ambito finanziario e assicurativo. L’obiettivo è portare dal 53% del 2017 al 49% il rapporto tra costi ordinari del personale e ricavi. Il piano strategico di Poste Italiane non prevede alcuna acquisizione e nessuna chiusura degli uffici postali periferici.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Tari in bolletta elettrica

Contributi erogati alla stampa per l’anno 2017

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione