Bankitalia: Debito pubblico a 2.279,8 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano a gennaio 2018 si è attestato a 2.279,8 miliardi di euro, in crescita di 23,7 miliardi. In calo le entrate tributarie.

Finanza pubblica. Marzo 2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A gennaio 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.279,8 miliardi di euro, in aumento di 23,7 miliardi rispetto ai 2.256,1 di dicembre 2017. Il dato è comunque inferiore al record storico di  2.300 miliardi registrato a luglio 2017.

L'incremento del debito è dovuto all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro(24,9 miliardi, a 54,5; 29,3 miliardi alla fine di dicembre 2017), solo in parte compensato dall’avanzo di cassa(1,2 miliardi) e dall’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del cambio dell’euro(0,2 miliardi). Il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 23,3 miliardi, mentre quello delle amministrazioni locali è cresciuto di 0,5 miliardi. Il debito degli enti di previdenza è rimasto pressoché invariato. A gennaio 2017 il debito pubblico italiano era pari a 2.250,4 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 29,4 miliardi in 12 mesi. Nel mese di gennaio 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 33,7 miliardi di euro, in calo del 4,5% rispetto al valore registrato nello stesso mese del 2017(35,3 miliardi).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

La guerra alle armi di Save the Children

Lo strano caso di Erika Marcato

Alitalia salvata con soldi pubblici

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

La paziente perfetta