Bankitalia: Debito pubblico a 2.286,4 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano a febbraio 2018 si è attestato a 2.286,4 miliardi di euro, in calo di 0,1 miliardi. In crescita le entrate tributarie.

Finanza pubblica: fabbisongo debito. Aprile 2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A febbraio 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.286,4 miliardi di euro, in calo di 0,1 miliardi rispetto ai 2.286,5 di gennaio 2018*. Il dato è comunque inferiore al record storico di  2.300 miliardi registrato a luglio 2017.

La diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro di 6,2 miliardi a 48,3 miliardi(erano 56,8 miliardi a fine febbraio 2017), ha sostanzialmente compensato il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche. Il debito delle amministrazioni centrali è sceso di 0,3 miliardi, quello delle amministrazioni locali e degli enti previdenziali è aumentato di 0,1 miliardi. A febbraio 2017 il debito pubblico italiano era pari a  2.240,1 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 46,3 miliardi in 12 mesi. Nel mese di febbraio 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 29,4 miliardi di euro, in aumento del 5% rispetto al valore registrato nello stesso mese del 2017(28 miliardi). Nel primo bimestre del 2018, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 63,1 miliardi di euro, in calo dello 0,3% rispetto a quelle relative allo stesso periodo del 2017(63,3 miliardi).

* Rispetto ai dati pubblicati lo scorso 15 marzo, il debito del 2017 è stato rivisto al rialzo di circa 7 miliardi, principalmente a seguito del parere dell’Eurostat sul trattamento statistico dell’operazione di liquidazione coatta amministrativa delle due banche venete.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Tari in bolletta elettrica

Contributi erogati alla stampa per l’anno 2017

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione