Dove è il presidente Aurelio De Laurentiis?

Il Napoli perde a Firenze e dice addio al sogno scudetto. Dove è il presidente Aurelio De Laurentiis? Si sta vedendo sfuggire uno scudetto dalle mani per dei favori arbitrali alla Juventus e non parla. Prima di parlare di furto, occupiamoci del menefreghismo del presidente De Laurentiis.

Aurelio De LaurentiisIl sogno scudetto del Napoli si è fermato a Firenze. Al Franchi gli azzurri hanno fatto la peggior partita dell’era Sarri. Fiorentina-Napoli è sembrata la classica partita di fine stagione, eppure i partenopei potevano tenere vivo il sogno tricolore con una vittoria. Il Napoli è sceso in campo demotivato e senza stimoli dopo quello che è successo in Inter-Juventus il giorno prima. Koulibaly si è fatto espellere dopo pochi minuti per un fallo da ultimo uomo su Simeone. Il rosso ci stava tutto.

L’inferiorità numerica ha tagliato definitivamente le gambe agli azzurri, i quali non hanno fatto nulla per contrastare la Fiorentina. La prima rete di Simeone nasce da un rilancio sulla linea laterale nella metacampo viola di un difensore. Un gol evitabile con un po’ di attenzione da parte dei difensori azzurri. Il problema è che i calciatori del Napoli avevano la testa altrove. Per capire il loro stato bisogna ritornare alla gara Inter-Juventus. All’inizio del secondo tempo l’arbitro Orsato ha deciso di non espellere Pjanic, permettendo così all’Inter di restare con l’inferiorità numerica. Un bel regalo per la Juventus che nonostante un uomo in più era addirittura andata in svantaggio. E che dire del labiale del quarto uomo Tagliavento(che a bordo campo dice “nel recupero vinciamo”) e i sorrisi con Allegri in mixed-zone al Meazza? Tutto assurdo, roba da ufficio indagine. E non a casa la Procura sportiva ha acceso i fari sulla regolarità della serie A.

Un furto in piena regola fatto per evitare al “piccolo” Napoli di trionfare sulla “potente” Juventus. In tutta questa vicenda ciò che sconvolge è il silenzio assordante del presidente Aurelio De Laurentiis, ovvero colui che dovrebbe tutelare gli interessi dei tifosi del Napoli. Si sta vedendo sfuggire uno scudetto dalle mani per dei favori arbitrali alla Juventus e non parla. Ha lasciato mister Sarri e i calciatori al loro destino senza neanche portare una parola di stimolo. Una domanda sorge spontanea: dove è il presidente Aurelio De Laurentiis? Non si sa. Forse è impegnato nell’acquisto di un’altra Porsche utile per occupare un altro posto nel suo garage di lusso. Prima di parlare di furto, occupiamoci del menefreghismo del presidente De Laurentiis. Avere il miglior calciatore non ti dava la garanzia per vincere lo scudetto. Per raggiungere quel traguardo conta avere potere nel cosiddetto “palazzo”, questo lo sapeva bene l’ex presidente Corrado Ferlaino. Quel scudetto del 1990 è un mezzo furto, tanto per ricordare. La verità è che il presidente De Laurentiis non fa nulla per contare in quel “palazzo”, tanto a lui interessa solo il piazzamento Champions. Il pesce puzza dalla testa.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Impresa di Froome al Giro d’Italia

Il caso New York University di Conte

Conte rimette incarico, Mattarella chiama Cottarelli

UE: Conti dell’Italia inadeguati nel 2018

Pizza fritta record a Napoli

8 milioni di minori scompaiono ogni anno