La storia sepolta dalle erbacce

A Scampia un sito archeologico di epoca romana è sommerso dal degrado. A Napoli la storia è sepolta dalle erbacce. Il Comune di Napoli quando interviene? Evidentemente il sindaco De Magistris è troppo impegnato a fare trenini.

Villa rustica a ScampiaLa manutenzione del verde pubblico è diventata un optional a Napoli e in particolare a Scampia. Il degrado ha colpito anche un sito archeologico presente via Tancredi Galimberti. Si tratta una villa rustica di epoca romana risalente al I-II secolo dopo Cristo. Il rudere fu scoperto da un cacciatore negli anni ‘60. All’epoca la villa rustica aveva a corredo una grande cisterna interrata, che fu purtroppo demolita in occasione della costruzione della strada.

Il piccolo sito archeologico non viene valorizzato dall’amministrazione comunale ed è ormai sommerso dal degrado. Come si può constatare dalla foto, a Napoli la storia è sepolta dalle erbacce. Basterebbe davvero poco per dare un minimo di decoro alla villa romana, ma evidentemente il Comune non riesce a garantire nemmeno un semplice taglio delle erbacce. Alfredo Di Domenico, meglio noto come Bukaman, ha girato un video in cui mostra lo stato pietoso del sito archeologico. Non è la prima volta che la villa romana è sommersa dalle erbacce. Già nel 2016 il rudere era abbandonato a se stesso. Perché il Comune di Napoli non fa la manutenzione ordinaria? Il paradosso è che a 10 metri di distanza c’è il giardino di Melissa, una discarica abusiva trasformata in uno spazio verde. Il lavoro di riqualificazione è cominciato nel maggio 2012, realizzato gratuitamente dagli abitanti del quartiere. Qualcuno si adopererà per ridare splendore al sito archeologico di Scampia? Evidentemente il sindaco Luigi De Magistris è troppo impegnato a fare il trenino in strutture occupate abusivamente.

Pubblicato da Alfredo Di Domenico su domenica 13 maggio 2018

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Alitalia salvata con soldi pubblici

Lo strano caso di Erika Marcato

La guerra alle armi di Save the Children

De Magistris vuole referendum per autonomia di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.316,7 miliardi

Migrante muore nella baraccopoli di San Ferdinando