Bankitalia: Debito pubblico a 2.311,7 miliardi di euro. E’ record

Il debito pubblico italiano ad aprile 2018 si è attestato a 2.311,7 miliardi di euro, in aumento di 9,3 miliardi. E' il nuovo record storico. In crescita le entrate tributarie.

Finanza pubblica. Giugno 2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. Ad aprile 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.311,7 miliardi di euro, in aumento di 9,3 miliardi rispetto ai 2.302,4 di marzo 2018. E’ il nuovo record storico.

L’incremento è dovuto all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro(7,3 miliardi, a 52,1; erano 58,5 ad aprile 2017) e, in misura minore al fabbisogno delle amministrazioni pubbliche(2,4 miliardi). L’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione dei tassi di cambio ha ridotto il debito di 0,3 miliardi. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 9,1 miliardi, quello delle amministrazioni locali di 0,2 miliardi; il debito degli enti di previdenza è rimasto pressoché invariato. Ad aprile 2017 il debito pubblico italiano era pari a  2.270,4 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 41,3 miliardi in 12 mesi. Dal 2002 ad oggi il debito pubblico italiano è cresciuto di 939,6 miliardi di euro. Nel mese di aprile 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 30 miliardi di euro, in aumento di 1,1 miliardi rispetto allo stesso mese del 2017(28,9 miliardi). Nei primi quattro mesi del 2018, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 121,6 miliardi di euro, in aumento dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno(120,9 miliardi).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assessore Sardu fa l’interprete del consigliere extracomunitario

Winback con rimodulazione di Vodafone

PD di Renzi considera 80 euro un totem

Goletta Verde: Inquinato 48% mare Italia

BCE: In Italia redditi da lavoro inferiori al periodo pre-crisi

Il crollo della Lira turca