Funicolare Centrale chiusa per carenza personale

A Napoli resta chiusa la Funicolare Centrale per carenza personale. Lo stop è stato causato dalla “malattia” richiesta dal capo servizio di secondo turno. Napoli non doveva diventare la capitale dei trasporti nel 2019?

Funicolare centrale di NapoliNapoli è una città allo sbando. Il trasporto pubblico è diventato un servizio non più affidabile, con autobus fatiscenti e in numero sempre più ridotto e un trasporto su ferro che funziona a singhiozzo. Non bastasse ciò, si mettono anche i lavoratori a creare ulteriori disagi ai pendolari. Incredibile quello che è accaduto oggi(23 giugno) a Napoli. La Funicolare Centrale è chiusa dalle 14.30 per carenza di personale. Questa è la comunicazione choc apparsa sulla pagina Facebook ANM.

L’azienda scrive che “non è riuscita a reperire disponibilità in sostituzione pertanto è costretta a sospendere le corse”. Già ieri(22 giugno), in concomitanza con lo sciopero di 24 ore, hanno comunicato malattia 2 capiservizio delle funicolari cittadine e 2 reperibili determinando la chiusura dell’impianto di Montesanto anche nelle fasce di garanzia. Lo stop di oggi è stato causato dalla “malattia” richiesta dal capo servizio di secondo turno. L’azienda ha immediatamente chiesto i controlli attraverso le visite fiscali all’Inps. La chiusura della Funicolare Centrale non è una bel biglietto da visita per una città che punta tutto sul turismo. “Nel 2019 Napoli città mondiale per efficienza nei trasporti”, questo è quello che disse il sindaco Luigi De Magistris nel 2017. Questa promessa resterà un’illusione come la raccolta differenziata al 70%. Come prevedibile, la chiusura anticipata della Funicolare Centrale ha scatenato le proteste dei pendolari e turisti sulla pagina Facebook ANM. Napoli è una città con trasporto pubblico da terzo mondo.

+++FUNICOLARE CENTRALE CHIUSA++ ANM informa che la Funicolare Centrale dalle ore 14.30 è chiusa al pubblico e non potrà...

Pubblicato da Anm Napoli su Sabato 23 giugno 2018

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli