L’accoglienza dei migranti a Napoli

Il sindaco De Magistris voleva far approdare nel porto di Napoli la nave Aquarius. La verità è che l'accoglienza dei migranti è diventata insostenibile. Al Quadrivio di Secondigliano ci sono due persone che dormono per strada.

Migranti che dormono per stradaNapoli città rifugio”, questo è il ritornello che ripete ogni volta il sindaco Luigi De Magistris. Lo slogan è solo una tra le molteplici espressioni di una mitomania politica che trova sfogo nella propaganda elettorale permanente. La realtà dei fatti è che l’amministrazione arancione non riesce a garantire la sicurezza dei cittadini. L’accoglienza dei migranti a Napoli è diventata insostenibile.

La foto che vedete è stata scattata da Alfredo Di Domenico(meglio noto come Bukaman) al Quadrivio di Secondigliano. Due migranti hanno trasformato l’area dell’ex Mulino in un dormitorio abusivo. Avevo notato un immigrato steso per terra una decina di giorni fa e pensavo che fosse una cosa provvisoria. Noto purtroppo che il numero degli occupanti è raddoppiato e molto probabilmente sarà destinato a crescere nelle prossime settimane. Nelle vicinanze del dormitorio abusivo c’è pure un cacatoio a cielo aperto. Una domanda sorge spontanea: questa sarebbe accoglienza? Il sindaco De Magistris voleva far sbarcare a Napoli i 629 migranti della nave Aquarius senza un piano di collocazione. L’ex magistrato pensasse a “sistemare” le persone che vivono per strada come quei due poveracci di colore del Quadrivio di Secondigliano. La parola più nominata nelle ultime ore è “solidarietà”, ma in molti casi serve solo a mascherare il business che c’è dietro l’accoglienza.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Assicurazione RC auto con scatola nera

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Istat: Stipendio medio cala a 13,97 euro l’ora

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord