Oxfam: Francia umilia bambini migranti

La Francia ha definito "vomitevole" l'Italia per aver chiuso i porti alla nave Aquarius. I francesi non sono nella posizione di dare lezioni di civiltà al popolo italiano. Oxfam in un rapporto parla di abusi sistematici da parte della guardia di frontiera francese nei confronti di bambini migranti.

MigrantiLa chiusura dei porti alla nave Aquarius ha provocato uno scontro diplomatico tra Francia e Italia. Parigi ha definito “vomitevole” l’atteggiamento degli italiani sui migranti, ma ha negato alla nave ONG di approdare in Corsica. La Francia non è nella posizione di dare lezioni di civiltà al popolo italiano. Il motivo? Oxfarm in un rapporto parla di abusi sistematici da parte della guardia di frontiera francese nei confronti di bambini migranti. L’organizzazioni non profit scrive: “Bimbi migranti non accompagnati vittime di maltrattamenti da parte di guardie di frontiera francesi, detenuti senza cibo né acqua e rispediti dalla Francia attraverso il confine italiano a Ventimiglia con metodi illegali”. La polizia francese ferma i bambini non accompagnati e li mette su treni diretti in Italia dopo averne alterato i documenti per farli apparire più grandi o facendo sembrare che vogliano tornare. Oxfam scrive: “I bambini raccontano maltrattamenti fisici e verbali, di detenzioni in celle senza cibo né acqua”. L’organizzazioni non profit ricorda come almeno 16.500 migranti, di cui un quarto è composto da bambini, hanno passato la frontiera francese a Ventimiglia nei nove mesi fino all’aprile scorso.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Italia con deficit oltre 2% da 10 anni

Istat: Economia sommersa e illegale vale 209,8 miliardi