Istat: Disoccupazione maggio al 10,7%

L’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia relativi al mese di maggio 2018. La disoccupazione cala al 10,7%. E’ il livello più basso da agosto 2012. Tasso di occupazione al 58,8% il più alto dal 2008.

Il grafico degli occupati negli ultimi 5 anniOggi(2 luglio), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di maggio 2018 il tasso di disoccupazione è al 10,7%, in calo dello 0,3% rispetto al mese precedente¹ e dello 0,7% nei dodici mesi. E’ il livello più basso da agosto 2012. La disoccupazione è tornata sui livelli della seconda metà del 2012. Il numero dei disoccupati, pari a 2.793 mila, calano del 2,9% rispetto ad aprile(-94 mila) e del 5,2% su base annua(-153 mila). La diminuzione della disoccupazione riguarda entrambi i generi e tutte le classi di età.

A maggio 2018 gli occupati sono 23.382 mila, in aumento dello 0,5% rispetto al mese precedente(+114 mila) e di 2 punti percentuali nei dodici mesi(+457 mila). Il tasso di occupazione, pari al 58,8%, aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell’1,1% nei dodici mesi. E’ il valore più alto dal 2008. La crescita congiunturale dell’occupazione coinvolge uomini(+80 mila) e donne(+35 mila) e riguarda i 25-34enni(+31 mila) e, soprattutto, gli ultracinquantenni(+98 mila). Crescono nell’ultimo mese sia i dipendenti permanenti(+70 mila) sia quelli a termine(+62 mila), mentre, dopo l’aumento dei due mesi precedenti, registrano una lieve flessione gli indipendenti(-18 mila). Gli inattivi tra i 15 e i 64 anni calano dello 0,1% rispetto al mese precedente(-13 mila) e di 2,6 punti percentuali rispetto ad un anno fa(-345 mila).

Il tasso di inattività si attesta al 34%, sostanzialmente stabile rispetto ad aprile e cala dello 0,8% su base annua. La flessione degli inattivi riguarda gli uomini e si concentra tra gli ultracinquantenni. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero l’incidenza dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, è pari al 31,9 in calo di un punto percentuali rispetto al mese precedente e in calo del 4,6% nei dodici mesi. E’ il valore più basso da gennaio 2012. Dal calcolo del tasso di disoccupazione sono per definizione esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi. Tra i 15-24enni le persone in cerca di lavoro sono 487 mila. I giovani disoccupati rappresentano l’8,3% della popolazione di questa fascia d’età.

¹ Dato rettificato

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assicurazione RC auto con scatola nera

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Carta di identità elettronica alle Poste

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Istat: A rischio povertà una persona su 4