Bankitalia: Debito pubblico a 2.323,3 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano a giugno 2018 si è attestato a 2.323,3 miliardi di euro, in calo di 4,1 miliardi. In crescita le entrate tributarie.

Finanza pubblica. Agosto 2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A giugno 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.323,3 miliardi di euro, in calo di 4,1 miliardi rispetto ai 2.327,4 di maggio 2018. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 60,3 miliardi con un incremento del 2,6%.

La diminuzione è dovuta alla riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro(9,2 miliardi, a 48,4 miliardi) che ha più che compensato il fabbisogno delle amministrazioni pubbliche(3,8 miliardi); gli scarti e i premi all’emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno complessivamente incrementato il debito di 1,3 miliardi. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è diminuito di 4,5 miliardi, quello delle amministrazioni locali è aumentato di 0,4 miliardi; il debito degli enti di previdenza è rimasto pressoché invariato. Ad giugno 2017 il debito pubblico italiano era pari a  2.281,4 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 41,9 miliardi in 12 mesi. Dal 2002 ad oggi il debito pubblico italiano è cresciuto di 951,2 miliardi di euro. Nel mese di giugno 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 31,9 miliardi di euro, in aumento dello 0,9% rispetto allo stesso mese del 2017(31,6 miliardi). Nel primo semestre 2018, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 187,1 miliardi di euro, in aumento dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno(186 miliardi).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro

Il DDL per tagliare le pensioni d’oro

Lavorare per restare poveri

Debito pubblico Italia problema dal 1981

Istat: Saldo primario Italia a 1,4% del PIL nel 2017