DAZN, esordio con problemi

Per la prima volta una gara di Serie A è stata trasmessa in esclusiva solo via internet. L’esordio di DAZN è stato pieno di problemi, con blocchi frequenti durante la visione della partita.

La partita Lazio-Napoli su DAZNIl campionato italiano di calcio è iniziato con due anticipi e una grossa novità che ha creato tanti problemi ai tifosi. Per la prima volta una partita di Serie A è stata vista in diretta esclusiva solo via internet. Tutta colpa della Lega Serie A che ha venduto i diritti TV a pacchetti. Sky si è aggiudicata 7 gare su 10 di ogni giornata di campionato, mentre Perform solo 3 partite(tra cui il posticipo del sabato sera). Quest’ultima è una società del Regno Unito che nel 2016 ha creato DAZN, un servizio di video streaming online di eventi sportivi.

La piattaforma di Perform è stata presentata in Italia all’inizio di questo mese e ha debuttato ieri(19 agosto) con il posticipo Lazio-Napoli. L’esordio di DAZN è stato pieno di problemi. Ma andiamo con ordine. Per vedere le partite bisogna registrarsi e pagare un abbonamento di 9,99 euro al mese(7,99 per gli abbonati Sky). Ho approfittato del mese gratuito per vedere le prima due partite del Napoli. In fase di registrazione ho dovuto mettere Paypal come metodo di pagamento visto che mi dava errore con la mia carta prepagata. Questo problema non è nulla rispetto a quello che è accaduto durante la gara Lazio-Napoli. Non ho visto la partita su PC, tablet o smartphone, ma ho utilizzato l’app della Playstation 4 per guardare la partita in TV. Nel primo tempo ogni tanto l’immagine si bloccava per circa un secondo per poi riprendere. Il problema è peggiorato nei restanti 45 minuti: blocchi continui hanno reso sgradevole la visione del posticipo del sabato sera. Sembrava quasi di vedere la partita su un sito pirata. Colpa della connessione? No. Ho l’iperfibra 300 di Vodafone su rete Open Fiber e non ho mai avuto problemi con il video streaming. Il problema è stato causato dai server di DAZN che non hanno retto i tanti accessi al sito. Eppure non era complicato prevedere che per il big match Lazio-Napoli si sintonizzassero contemporaneamente milioni di utenti. L’esordio di DAZN è stato da dimenticare, ma c’è tempo per migliorare e abbassare il costo dell’abbonamento.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro

Il DDL per tagliare le pensioni d’oro

Lavorare per restare poveri

Debito pubblico Italia problema dal 1981

Istat: Saldo primario Italia a 1,4% del PIL nel 2017