Furti d’auto in calo nel 2017

Furti d'auto in calo nel 2017. In diminuzione risultano anche i recuperi delle automobili rubate. Ogni giorno sulle strade italiane vengono rubate 274 vetture e di queste ben 164 spariscono nel nulla. E’ quanto emerge dall’analisi curata da LoJack.

Ladro d'autoNel 2017 i furti d’auto sono calati del 7,6%, da 108 mila a 99.987. In diminuzione risultano anche i recuperi delle automobili rubate. E’ quanto emerge dall’analisi curata da LoJack, la società americana parte del colosso della telematica CalAmp e leader nel rilevamento e recupero di beni rubati. Ogni giorno sulle strade italiane vengono rubate 274 vetture e di queste ben 164 spariscono nel nulla. In poche parole vengono ritrovate solo 4 automobili su 10.

Negli ultimi anni si è registrata una lenta e graduale contrazione dei furti di auto, a fronte di una più significativa riduzione dei tassi di recupero “spontanei” ovvero di vetture non dotate di dispositivi LoJack, passati dal 53% del 2007 al 40% del 2017. Nel 2016 era il 44%. Il business del furto d’auto sta evolvendo con l’impiego sempre più frequente di dispositivi hi-tech utilizzati per sottrarre i veicoli in modo mirato, rapido ed efficace. Malgrado gli sforzi delle forze dell’ordine nel contrasto del business internazionale dei furti d’auto, cresce l’interesse delle organizzazioni criminali per specifiche categorie di veicoli. Le automobili più “ricercate” sono Panda, Punto e 500. Questi modelli vengono rubati soprattutto per alimentare il redditizio mercato dei pezzi di ricambio.

Il boom dei furti di SUV

L’obiettivo delle organizzazioni criminali si sta spostando verso i SUV, i cui furti, in controtendenza con il dato generale, sono cresciuti dell’8,2% rispetto al 2016. Lo scorso anno si sono verificati ben 4.623 episodi. Per questi veicoli le Regioni più a rischio sono Lazio, Lombardia e Puglia, mentre i modelli più ricercati sono Nissan Qashqai, Kia Sportage e Range Rover. A rendere ancora più allarmante il dato, la percentuale di recupero “spontaneo” ferma al 31% e inferiore di quasi 10 punti percentuali rispetto a quella delle autovetture. Di 7 SUV su 10 rubati si perdono definitivamente le tracce. I SUV vengono rubati su commissione e spesso ne vengono contraffatti telaio, documenti e targa per esportarli nei mercati dell’area balcanica, come Serbia, Albania e Slovenia oppure verso l’Africa, l’estremo Oriente o il Brasile.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assessore Sardu fa l’interprete del consigliere extracomunitario

Winback con rimodulazione di Vodafone

PD di Renzi considera 80 euro un totem

Goletta Verde: Inquinato 48% mare Italia

BCE: In Italia redditi da lavoro inferiori al periodo pre-crisi

Il crollo della Lira turca