Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2018

De Magistris contrario al reddito di cittadinanza

Immagine
Il governo Lega-Movimento 5 Stelle ha trovato le risorse per finanziare la manovra del popolo. In che modo? Aumentando il deficit dall’1,6% al 2,4% nel 2019. Tra le misure introdotte c’è anche il reddito di cittadinanza, che dovrebbe aiutare circa 6 milioni di persone povere. I politici di Forza Italia e del Partito Democratico sono scettici su questa soluzione anti povertà. Contrario anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris.

Tokyo express

Immagine
Tokyo express” è un libro di Seichō Matsumotoe pubblicato da Adelphi. Seicho Matsumoto(1909-1992) è stato un giornalista e scrittore giapponese. Autore molto conosciuto in patria e vincitore del premio Akutagawa nel 1953, ha scritto oltre 300 romanzi e diversi racconti. “Tokyo express”, pubblicato nel 1958, è il suo più celebrato. Da questo libro è stato tratto nel 2007 il film “Ten to sen”. In Italia sono stati già pubblicati alcuni gialli di Seichō Matsumoto, ma sono rimasti confinati nella collana dei “Gialli Mondadori” che sancisce marcatamente l’appartenenza di un’opera ad un genere. Adelphi ha compiuto la meritoria azione di pubblicare un romanzo inedito nel nostro Paese.

La manovra del popolo

Immagine
Il governo Lega-Movimento 5 Stelle ha trovato l’intesa sul deficit al 2,4% nel 2019 per poter realizzare la manovra del popolo. Alla fine il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha dovuto alzare bandiera bianca e mettere da parte il paletto dell’1,6%. L’alzamento del deficit libera 33 miliardi di euro. Di questi, 12,4 miliardi serviranno per evitare gli aumenti IVA previsti l’anno prossimo dalle clausole di salvaguardia. Soddisfazione da parte dei ministri Luigi Di Maio e Matteo Salvini, le due vere anime del governo gialloverde.

Dal primo ottobre 2018 aumenta spesa per energia e gas

Immagine
L’Autorità per l’energia(ARERA) rende noto che dal primo ottobre 2018 le bollette dell’energia elettrica e del gas saranno più pesanti. Il costo della luce aumenterà del 7,6%, mentre il prezzo del gas salirà del 6,1%. E’ quanto prevede l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori nei servizi di tutela. Dal 1° ottobre 2018, il prezzo di riferimento dell’energia elettrica per il cliente tipo sarà di 21,76 centesimi di euro per kilowattora(tasse incluse), mentre il prezzo di riferimento del gas per il cliente tipo sarà di 83,07 centesimi di euro per metro cubo(tasse incluse).

Una barca tra le erbacce

Immagine
Napoli è una città dove il senso civico e la manutenzione ordinaria sono diventati un optional. Per le strade della città trovi rifiuti di ogni genere e erbacce che spuntano ovunque. I cittadini ormai sono rassegnati al degrado e all’inefficienza dell’amministrazione comunale. A tutto però c’è un limite. Non mi era mia capitato di vedere un barca tra le erbacce, ma si sa che esiste sempre una prima volta. Questa scena da terzo mondo è visibile in via Raffaele Ruggiero ad Agnano. La barca è stata abbandonata per strada diversi anni fa, ma nessuno si è interessato alla rimozione di questo “rifiuto speciale”. La barca è diventata ricettacolo di immondizia e rifiuti di ogni genere. Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Borrelli, ha dichiarato: “La città necessita di una riscossa. Chiederemo ad Asia un intervento straordinario di rimozione tentando di risalire al proprietario a cui presentare il conto delle spese sostenute”.

Comune di Napoli sospende buoni pasto ai dipendenti

Immagine
I 7.500 dipendenti del Comune di Napoli sono sul piede di guerra. La casse comunali sono vuote e l’amministrazione arancione è costretta a sospendere a tempo indeterminato i buoni pasto. Questa decisione è stata presa dopo il blocco della spesa imposto dalla Corte dei Conti, che mette in discussione la veridicità dell’ultimo bilancio di previsione 2018-2020 e del rendiconto 2017. Tutti gli atti relativi alle manutenzioni, le spese ai fornitori, le gare in atto e quelle già affidate restano congelate.

Nave Aquarius porta migranti a Malta

Immagine
La nave Aquarius torna di nuovo al centro del dibattito politico. Lo scorso giugno quest’imbarcazione rimase nel Mediterraneo per diversi giorni con 629 migranti a bordo. La nave ONG di Sos Mediterranee fece scoppiare un caso politico tra Italia e Malta. Tre mesi dopo, la nave Aquarius torna a girovagare nel Mediterraneo senza una meta. Questa volta sull’imbarcazione ci sono 58 migranti soccorsi tra giovedì e sabato al largo della Libia. La nave ONG aveva chiesto alla Francia di aprire il porto di Marsiglia all’Aquarius, ma da Parigi è arrivato un secco no.

Cartello stradale cade sulla Nola-Villa Literno

Immagine
Tragedia sfiorata nel napoletano a causa del vento forte. Un cartello stradale è caduto sulla variante 7bis Statale Nola-Villa Literno all’altezza dello svincolo dell’A1. Il tabellone stradale è finito sulla carreggiata direzione Nola intorno alle 7 all’altezza di Caivano. Il cartello stradale non ha colpito nessun veicolo, nonostante a quell’ora l'arteria fosse già abbastanza trafficata. Sul posto i poliziotti della Stradale della sezione di Napoli, Distaccamento di Nola che hanno bloccato il traffico in attesa degli operai dell’Anas e dell’impresa incaricata ad effettuare le operazioni di rimozione del portale segnaletico. Il crollo non ha causato conseguenze a persone, ma mette in evidenza il problema sicurezza sulle nostre strade. Non basta una folata di vento per giustificare il cedimento di cartello stradale. La manutenzione ordinaria sta diventando un optional in Italia.

Lavorare per restare poveri

Immagine
Le persone che vivono in povertà assoluta in Italia sono stimate in 5 milioni e 58 mila. Nel nostro Paese i poveri non solo solo i disoccupati, ma anche coloro che sono stati assunti con stipendi da fame o con orari di lavoro ridottissimi. Negli ultimi anni la quota delle persone costrette a lavorare per restare poveri è in crescita costante. Per questo motivo la Commissione europea ha recensito per la prima volta questa “categoria” e il risultato non è lusinghiero per l’Italia.

Italia quarta per efficienza spesa sanitaria

Immagine
L’Italia è quarta al mondo per efficienza della spesa sanitaria, un parametro che lega i costi all’aspettativa di vita. E’ quello che emerge dal rapporto “Health Care Efficiency” di Bloomberg. Il nostro Paese è salito di 2 posti rispetto allo scorso anno ed è dietro solo a Hong Kong, Singapore e Spagna. L’analisi si basa su dati di agenzie internazionali, dall’OMS al FMI, riferiti al 2015, per i paesi che hanno almeno 70 anni di aspettativa di vita, un PIL pro capite che supera i 5 mila dollari annui e una popolazione di 5 milioni di persone. Il punteggio totale dell’Italia è di 67,6: di poco inferiore alla Spagna, ma molto lontano da Hong Kong e Singapore, che hanno una minore spesa sanitaria rispetto al PIL con un’aspettativa di vita paragonabile a quella del nostro Paese.  La spesa sanitaria totale in Italia incide per l’8,9% del prodotto interno lordo, di poco al di sotto della media europea(9%).

Istat: Saldo primario Italia a 1,4% del PIL nel 2017

Immagine
L’Istat ha pubblicato oggi(21 settembre) la revisione dei conti nazionali annuali relativa al triennio 2015-2017. Nel 2017 il PIL dell’Italia è cresciuto dell’1,6%, in rialzo di 0,1 punti percentuali la stima di aprile di +1,5%. L’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche in rapporto al PIL è al 2,4% nel 2017 contro il 2,5% del 2016, dato in lieve peggioramento sulla stima del 2,3% di aprile. Il saldo primario, cioè l’indebitamento netto al netto della spesa per interessi, è l’1,4% del PIL. Cala a 42,2% la pressione fiscale, contro il 42,7% del 2016 e su stima 42,5%.

Debito pubblico Italia problema dal 1981

Immagine
Il debito pubblico è il problema dell’Italia. Questo è il ritornello che sentiamo spesso nei talk show televisivi. A luglio 2018 il debito pubblico italiano ha fatto segnare il nuovo record storico con 2.341,7 miliardi di euro. Come siamo arrivati a questa cifra iperbolica? Il debito pubblico è la somma dei deficit, ossia delle disparità(disavanzi) che si creano nei singoli anni fra entrate e uscite. La spesa pubblica è cresciuta più del PIL e del gettito fiscale, questo ha contributo a generare il debito pubblico italiano.

Il DDL per tagliare le pensioni d’oro

Immagine
La proposta di legge per tagliare le pensioni d’oro è stata depositata oggi(19 settembre) alla Camera. L’esame del DDL comincerà la prossima settimana. Il testo prevede il ricalcolo secondo il metodo contributivo tutti gli assegni superiori a 4.500 euro netti al mese. Una misura per dare un importante segnale nella lotta agli sprechi.

L’imprenditore che non trovava personale si lamenta dei lavori

Immagine
Nel mondo di oggi qualsiasi cosa è buona per promuovere la propria attività commerciale. C’è chi conosce il politico potente di turno e chi un giornalista che scrive su un quotidiano nazionale. A Napoli basta conoscere qualcuno de “Il Mattino” per avere gratis un articolo che pubblicizza in modo mascherato il proprio bar. Lo sa bene Giovanni De Vivo, un imprenditore napoletano titolare de “Il Chicco d’oro”. L’attività commerciale si trova in Piazza Municipio 73-74-75, proprio di fronte al Maschio Angioino. Un luogo ideale per fare affari d’oro, ma che sembrerebbe in crisi per colpa dei lavori di restyling della piazza.

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro

Immagine
Le nuove banconote da 100 e 200 euro sono state presentata oggi(17 settembre) al Museo Archeologico di Francoforte. Il membro del Comitato esecutivo della Banca Centrale Europea, Yves Mersch, ha annunciato che entreranno in circolazione il 28 maggio 2019. Le nuove banconote da 100 e 200 euro hanno dimensioni diverse rispetto a quelle della vecchia serie. Entrambi i tagli hanno la stessa altezza del biglietto da 50 euro.

Taglio accise carburanti provoca buco di 4 miliardi

Immagine
Le accise sui carburanti hanno garantito nel 2017 introiti per le casse dello Stato per 26,7 miliardi di euro, l’81% della fiscalità energetica(32,7 miliardi). Questa “tassa” mascherata può essere definite il bancomat dell’Italia.Dal 1970 al 2017, infatti, gli italiani hanno versato nelle casse dello Stato 198,1 miliardi di euro nominali. Nel DDL Bilancio dovrebbe essere inserito un taglio delle accise più datate. Lo ha confermato il sottosegretario all’economia Massimo Bitonci in un’intervista al giornale “Il Messaggero”.

Il cimitero islamico a Napoli

Immagine
Il Comune di Napoli colpisce ancora. L’amministrazione arancione ha individuato l’area dove realizzare il cimitero islamico. La struttura verrà realizzata in via Santa Maria del Pianto al posto del deposito dei mezzi dell’Asia. Il cimitero islamico sorgerà vicino a quello di Poggioreale, che versa da anni in condizioni pietose. Sembra quasi un controsenso. L’amministrazione De Magistris non riesce a garantire la manutenzione ordinaria dei cimiteri comunali ma si impegna a realizzare un’altra struttura sulle spalle dei contribuenti.

La ragazza nella nebbia

Immagine
La ragazza nella nebbia” è un libro di Donato Carrisi e pubblicato da Longanesi. Lo scrittore è nato a Martina Franca nel 1973. Dopo la laurea in Giurisprudenza, ha studiato Criminologia e Scienza del comportamento, per poi diventare sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. Con i suoi romanzi ha venduto nel mondo oltre 3 milioni di copie, di cui più di 1.700.000 solo in Italia. “La ragazza nella nebbia” è il sesto romanzo dello scrittore pugliese. Il libro è stato pubblicato nel 2015. Nel 2017 è arrivato nelle sale la versione cinematografica dell’omonimo romanzo con Toni Servillo, Jean Reno e Alessio Boni. Donato Carrisi abbandona, forse momentaneamente, i suoi personaggi seriali per dare i lettori un nuovo scenario, inquietante e claustrofobico, e nuovi personaggi, memorabili.

Bankitalia: Debito pubblico a 2.341,7 miliardi di euro. E’ record

Immagine
La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A luglio 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.341,7 miliardi di euro, in aumento di 18,4 miliardi rispetto ai 2.323,3 di giugno 2018. E’ il nuovo record storico. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 78,7 miliardi con un incremento del 3,4%.

Migrante viene inquadrato dalla telecamera di Agorà

Immagine
Agorà” è tornato nuovamente in mano a Serena Bortone dopo la fine dell’edizione estiva. Il programma mattutino di Rai 3 dovrebbe occuparsi di politica e notizie di attualità, ma parla prevalentemente di migranti. Nella puntata di ieri(12 settembre) è accaduto qualcosa al limite del grottesco. La giornalista Irene Benassi è stato mandata a Ventimiglia per raccontare la storia dei migranti della nave Diciotti arrivati fino al confine con la Francia.

Crisi ANM colpisce periferia

Immagine
“Nel 2019 Napoli città mondiale per efficienza nei trasporti”. E’ l’annuncio che fece il sindaco Luigi De Magistris nella calda estate del 2017. Un anno dopo la situazione del trasporto pubblico è migliorata in città? No. L’Azienda Napoletana Mobilità(ANM) è in crisi nera e tra un anno le linee bus saranno messe a gara. Nel frattempo il servizio è diventato ancora più scadente rispetto a dodici mesi fa.  A farne le spese è soprattutto la periferia, in particolare quella della zona nord.

Ex scuola San Gaetano è un rudere pericolante

Immagine
A Napoli ci sono alcune zone che non sembrano di una città europea, ma di un paese in guerra. Un esempio pratico è la giungla presente al confine tra Miano e Piscinola. A prima vista potrebbe sembrare un parco pubblico abbandonato da anni, invece si tratta dell’ex scuola San Gaetano. L’edificio è stato chiuso nel 1993 e il Comune di Napoli non ha fatto nulla per trasformare l’area abbandonata in qualcosa di utile per i cittadini. Alfredo Di Domenico, noto come Bukaman, è ritornato nell’edificio pericolante dopo 2 anni.

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

Immagine
Negli ultimi anni si è molto discusso della “presunta” utilità dei migranti per tenere in piedi il sistema pensionistico dell’Italia. Qualcuno vuol far credere che gli extracomunitari versano i contributi per fare un “regalo” agli italiani. Non è così. Il lavoratore straniero, quando ha un contratto regolare, versa i contributi per ricevere la pensione in futuro. Tra la miriadi di dati offerti dagli “Osservatori statistici” dell’Inps, spunta uno interessante che riguarda proprio extracomunitari e neo comunitari.

Comune di Napoli multa chi conferisce rifiuti in maniera irregolare

Immagine
500 euro di multa a chi conferisce i rifiuti in maniera irregolare o abbandona materiale ingombrante in strada. Questo è quello che prevede l’ordinanza firmata dal sindaco Luigi De Magistris. I nomi dei trasgressori recidivi finiranno sulla pagina web del Comune di Napoli. Tutto bene? Mica tanto. Un provvedimento del genere potrebbe essere accettato in una città dove funziona tutto, non certo a Napoli.

L’abito da sposo

Immagine
L’abito da sposo” è un libro di Pierre Lemaitre e pubblicato da Fazi. Nato a Parigi nel 1951, prima di dedicarsi alla scrittura e alla sceneggiatura ha insegnato per molti anni Letteratura. Con i suoi romanzi si è imposto come uno dei grandi nomi della narrativa francese contemporanea. E’ autore, inoltre, di un saggio, una raccolta di racconti e una saga per ragazzi. “L’abito da sposo” è il secondo romanzo di Pierre Lamaitre. Il libro è stato pubblicato nel 2009 ed è un thriller puro. Lo scrittore spiega di essersi ispirato nella stesura di questo romanzo al titolo di un saggio scritto da Harold Searles, “Lo sforzo per far impazzire gli altri” e di aver voluto scrivere un libro dal quale Hitchcock avrebbe voluto trarre un film.

Fontana Itaca spostata a Scampia?

Immagine
A Napoli diventa un caso politico anche la rimozione di una fontana per restauro. L’opera d’arte al centro del dibattito è la fontana Itaca di via Scarlatti realizzata da Maestro Ernesto Tatafiore nel 1999. Da allora non sono state eseguite operazioni di manutenzione sufficienti alla salvaguardia dell’opera. La fontana è stata rimossa il primo settembre in 30 minuti e portata altrove per effettuare urgenti ed improrogabili interventi di pulitura e restauro. L’autore dell’opera ha scatenato la prima polemica. Tatafiore non è stato informato dal Comune di Napoli e per questo motivo chiede un risarcimento.

Napoli: Scalinata storica chiusa per degrado

Immagine
A Napoli la manutenzione ordinaria è diventata un optional. Strade, verde pubblico, cimiteri e percorsi storici sono in uno stato di vergognoso degrado da quando a Palazzo San Giacomo è arrivata la giunta De Magistris. Alfredo Di Domenico(noto come Bukaman) ha più volte segnalato la mancata manutenzione delle scalinate storiche, tra cui quella di di vico santa Maria delle grazie. Questo percorso turistico collega il tondo di Capodimonte all’entrata di Porta Piccola, una piazza che sta di fronte all’entrata principale del Parco di Capodimonte.

Universiadi 2019: Due navi da crociera per gli atleti

Immagine
Le Universiadi sono una manifestazione sportiva multidisciplinare corrispondente ai Giochi olimpici che si disputa ogni 2 anni. All’Olimpiade Universitaria partecipano studenti iscritti a tutte le università del mondo. L’edizione estiva dell’Universiadi 2019 si svolgerà a Napoli dal 28 giugno al 16 luglio. Il crono programma dei lavori è in ritardo sia per gli impianti che per le strutture ricettive. In un primo momento si era pensato di realizzare un villaggio temporaneo alla Mostra d’Oltremare per ospitare gli atleti, ma il progetto si è rilevato non fattibile.

Il parcheggiatore abusivo più multato d’Italia

Immagine
A Napoli ci sono circa 3 mila parcheggiatori abusivi, un problema che non riesce ad essere risolto dalle istituzioni. Da alcuni mesi il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha scatenato una guerra contro i parcheggiatori abusivi con delle vere e proprie crociate di odio. Ricordo che nella maggioranza dei casi i parcheggiatori abusivi sono dei poveracci senza un lavoro che tirano avanti alla giornata. L’edizione di Napoli del giornale “La Repubblica” ha intervistato il parcheggiatore abusivo più multato d’Italia.

Cavo alta tensione tranciato, Secondigliano senza corrente

Immagine
Problemi a Secondigliano a causa di un incidente che si è verificato oggi(4 settembre) verso le 16. Un cavo dell’alta tensione è stato tranciato da alcuni operai che stavano facendo dei lavori privati per l’immissione alla rete fognaria in via Napoli Capodimonte 22. L’incidente ha provocato un’esplosione, per fortuna senza conseguenze per i cittadini. Il taglio del cavo dell’alta tensione ha fatto restare senza corrente le famiglie di Secondigliano e anche quelle di Scampia per alcuni minuti. L’incidente ha fatto scattare l’allarme nella centrale elettrica di via Roma verso Scampia. Sul posto sono intervenuti polizia municipale, polizia di Stato e vigili del fuoco. La strada è stata chiusa al traffico per consentire ai tecnici Enel di riparare il cavo dell’alta tensione. Tanti i disagi provocati dall’incidente. I residenti e i commercianti della zona sono stati evacuati temporaneamente per motivi di sicurezza.

Spread Italia 2018

Immagine
Nel 2011 gli italiani hanno scoperto una nuova parola: lo spread. Che cos’è? Lo spread è un numero che indica una differenza percentuale fra rendimenti. In ambito finanziario si usa questo termine per indicare il differenziale tra il tasso di rendimento di un’obbligazione caratterizzata da rischio di default e quello di un titolo privo o a bassissimo rischio preso a riferimento. Il Btp Italia ha come riferimento il Bund della Germania. I titoli di Stato presi in considerazione sono a 10 anni.

Sbarchi migranti in calo del 79,81%

Immagine
Continua a calare l’esodo di profughi dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2018 al 3 settembre 2018 sono stati 20.159 i migranti giunti sulle coste italiane, -79,81% rispetto al 2017. Nello stesso periodo dello scorso anno, infatti, sbarcarono 99.851 persone. I dati sono forniti dal ministero dell’Interno. Prosegue il trend iniziato a luglio 2017 con l’entrata in vigore del codice di condotta per le Organizzazioni Non Governative(ONG) nel Mediterraneo.

Fitch conferma rating Italia a BBB

Immagine
Fitch conferma il rating dell’Italia, ovvero il giudizio sulla solidità finanziaria dello Stato, a BBB ma rivede l’outlook, che da “stabile” passa a “negativo”. Questo significa che la qualità dei titoli del debito pubblico resta “discutibile”. ”Il debito pubblico italiano rimarrà molto elevato, lasciando il Paese più esposto a potenziali shock”. Questo è quello che scrive l’agenzia di rating.

Confesercenti: Frenata consumi nel 2018

Immagine
L’Italia non è ripartita. Da un’analisi condotta per Confesercenti dal Centro Europa ricerche(Cer) emerge che nel 2018 ci sarà una frenata allarmante per i consumi. La crescita prevista, infatti, è dell’1%, inferiore rispetto all’1,4% auspicato dal Documento di Economia e Finanza(Def). E’ il dato peggiore dal 2014.