Il cimitero islamico a Napoli

Individuata l'area dove verrà realizzato il primo cimitero islamico della città di Napoli. L'amministrazione De Magistris non riesce a garantire la manutenzione ordinaria dei cimiteri comunali, ma si impegna a realizzare una nuova struttura.

Cimitero di PoggiorealeIl Comune di Napoli colpisce ancora. L’amministrazione arancione ha individuato l’area dove realizzare il cimitero islamico. La struttura verrà realizzata in via Santa Maria del Pianto al posto del deposito dei mezzi dell’Asia. Il cimitero islamico sorgerà vicino a quello di Poggioreale, che versa da anni in condizioni pietose. Sembra quasi un controsenso. L’amministrazione De Magistris non riesce a garantire la manutenzione ordinaria dei cimiteri comunali ma si impegna a realizzare un’altra struttura sulle spalle dei contribuenti.

Gennaro Tammaro e Alessio Salvato, delegati EFI, hanno dichiarato: “Ora anche i fratelli musulmani, nell’ottica di una piena integrazione sul territorio, potranno lamentarsi per le condizioni in cui versa il più importante cimitero napoletano”. Entro cinque mesi il deposito dei mezzi dell’Asia verrà spostato in via Mastellone per rendere disponibile l’area alla realizzazione del cimitero islamico. L’assessore Alessandra Sardu ha detto: “Secondo il Piano Urbanistico Attuativo, la struttura deve sorgere in quell’area del cimitero di Poggioreale, che è situata alle spalle del cimitero ebraico. Il luogo dove dovrebbe sorgere il cimitero islamicoQuesto per noi ha un forte valore simbolico e risponde pienamente alla vocazione del cimitero di Poggioreale di essere luogo di riposo per i credenti di tutte le religioni”.

I morti di religione islamica non vanno cremati ma seppelliti sotto terra e la testa del defunto va rivolta verso la Mecca. Il cimitero islamico sarebbe opportuno in una città dove funziona tutto, ma a Napoli non funziona niente. La manutenzione ordinaria dei cimiteri comunali non viene fatta da anni e l’intervento dell’amministrazione comunale avviene dopo le tante segnalazioni dei cittadini. Vi sembra normale? I fratelli musulmani si accorgeranno dell’incapacità della giunta arancione quando vedranno le tombe dei loro cari sepolte dalle erbacce. Tra l’altro, il Comune di Napoli deve ancora inaugurare il forno crematorio a Poggioreale. Cosa aspettano? Il programma “Striscia la Notizia” ha parlato del cimitero islamico a Napoli nella puntata del 5 giugno 2018. Dal servizio si scopre che il sindaco De Magistris promise la realizzazione della struttura già nel 2016.

Cimitero islamico a Napoli Rajae Bezzaz

Pubblicato da Striscia la notizia su Mercoledì 6 giugno 2018

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Inps spende 426 milioni per assegni assistenziali agli stranieri

BCE presenta nuove banconote da 100 e 200 euro

Il DDL per tagliare le pensioni d’oro

Lavorare per restare poveri

Debito pubblico Italia problema dal 1981

Istat: Saldo primario Italia a 1,4% del PIL nel 2017