Bankitalia: Debito pubblico a 2.326,5 miliardi di euro

Il debito pubblico italiano ad agosto 2018 si è attestato a 2.326,5 miliardi di euro, in calo di 15,5 miliardi. In mano straniera il 30,8% del debito dell'Italia. Entrate tributarie in calo.

Finanza Pubblica. Ottobre 2018La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. Ad agosto 2018 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.326,5 miliardi di euro, in calo di 15,5 miliardi rispetto ai 2.341,7 di luglio 2018. L’aumento da fine 2017, quando il debito si è attestato a 2.263 miliardi, è stato di 63,5 miliardi con un incremento del 2,8%.

Il calo del debito pubblico è dovuto alla riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro(-14,9 miliardi, a 65,1 miliardi) e all’avanzo di cassa(1,3 miliardi). Scarti, premi emissione e rimborso, rivalutazione titoli indicizzati a inflazione e variazione dei tassi di cambio hanno incrementato il debito di 0,7 miliardi. Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è diminuito di 15,7 miliardi, quello delle amministrazioni locali è aumentato di 0,2 miliardi; il debito degli enti di previdenza è rimasto pressoché invariato. Guardando alla residenza dei detentori del debito pubblico dell’Italia, dalle tabelle allegate risulta che a luglio erano in mano agli stranieri 722 miliardi(il 30,8% del totale), 672 dei quali investiti in titoli. Entrambi i dati in crescita rispetto a giugno. Ad agosto 2017 il debito pubblico italiano era pari a 2.279,2 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 47,3 miliardi in 12 mesi. Dal 2002 ad oggi il debito pubblico italiano è cresciuto di 954,1 miliardi di euro. Nel mese di agosto 2018 le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 43,7 miliardi di euro, in calo del 3,9% rispetto allo stesso mese del 2017(45,5 miliardi). Nei primi otto mesi del 2018, le entrate tributarie nel bilancio dello Stato sono state pari a 280,3 miliardi di euro, in aumento dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno(278,6 miliardi). Al netto di alcune disomogeneità contabili si può stimare che la dinamiche sia stata più favorevole.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Concorso per Vigili Urbani del Comune di Napoli

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio