Italia con deficit oltre 2% da 10 anni

L’indicatore denominato deficit/PIL è quel rapporto tra entrate e uscite e il Prodotto interno lordo di un Paese. L'Italia ha il deficit oltre il 2% da 10 anni. Nel 2018 è previsto all’1,7% del PIL.

Rappoerto deficit/PIL tra Italia e EurozonaL’indicatore denominato deficit/PIL è quel rapporto tra entrate e uscite e il Prodotto interno lordo di un Paese. Tenere questo rapporto sotto il 3% è uno dei parametri che deve essere rispettato dai Paesi dell’Unione Europea. Il vincolo è stato recentemente modificato, con la concessione di flessibilità in presenza di recessione, ma con la richiesta, da parte dell’Europa, di un miglioramento e una diminuzione di tale rapporto verso il pareggio se il PIL cresce. La manovra del governo Lega-Movimento 5 Stelle prevede un deficit per l’Italia del 2,4% nel 2019. E’ bastato questo per scatenare i media e i politici dell’opposizione, in particolare gli esponenti del Partito Democratico.

Una domanda sorge spontanea: il rapporto deficit/PIL come è stato negli ultimi 10 anni? Nel 2017 l’Italia ha avuto un deficit del 2,3% mentre quello dell’Eurozona era allo 0,9%. Il deficit italiano è previsto all’1,7% del PIL nel 2018. Questo significa che la manovra gialloverde prevede un deficit maggiore dello 0,7% rispetto al governo Gentiloni e dello 0,1% rispetto al governo Renzi. Nel grafico, aggiornato al 2017, l’Italia è rappresentata dalla linea nera e si nota che il deficit è stato inferiore al 2% soltanto nel 2007, quanto era all’1,5%. A guardare l’andamento deficit/PIL si scopre che l’anno peggiore, per l’Italia, è stato il 2009, quello in cui il PIL, come quello di molti altri Stati, crollò di più del 5%. Essendo diminuito il denominatore, ovunque, e anche in Italia, peggiorò anche il rapporto deficit/PIL, che giunse al 5,2%. Il sito Truenumbers scrive: “Alla fine, negli 11 anni considerati, l’Italia ha sforato il parametro di Maastricht in 3 anni, la Spagna in 10, la Francia in 9, il Portogallo in 8 e la Germania in 2”. E’ interessante il fatto che nel 2009 il deficit dell’Italia fu inferiore a quello registrato in media nella Eurozona(6,3%). Il nostro Paese ha avuto deficit/PIL inferiori al resto d’Europa anche nel 2010, 2011, 2012, e di poco anche nel 2013. Nel 2010 e 2011 il deficit è stato superiore al 3%. Di seguito il rapporto deficit/PIL dell’Italia e dell’Eurozona dal 2007 al 2017.

Anno Italia Eurozona
2007 -1,5% -0,7%
2008 -2,6% -2,2%
2009 -5,2% -6,3
2010 -4,2% -6,2%
2011 -3,7% -4,2%
2012 -2,9% -3,7%
2013 -2,9% -3,0%
2014 -3,0% -2,5%
2015 -2,6% -2,0%
2016 -2,5% -1,5%
2017 -2,3% -0,9%

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il razzismo al contrario dell’Afro-Napoli

Napoli: Forno crematorio in funzione entro fine anno

Pivetti: Reddito di cittadinanza un’abominio sociale e morale

Cgia: Sud peggio della Grecia

Istat: Economia sommersa e illegale vale 209,8 miliardi