PalArgento è un rudere abbandonato

Il Palazzetto dello sport Mario Argento o PalArgento è diventato un rudere abbandonato circondato dalle erbacce. La struttura è stata chiusa nel 1998.

PalArgentoDue tribune laterali circondate da erbacce. Sembrano i resti di un Palazzetto dello sport in una città bombardata, ma non è così. Siamo a Napoli, esattamente nel quartiere Fuorigrotta. In questo quartiere sorge(o meglio dire sorgeva) il Palazzetto dello sport Mario Argento o PalArgento. Inaugurato nel 1963 in occasione dei Giochi del Mediterraneo, la struttura oggi è un rudere abbandonato distrutto dalla burocrazia.

Il PalArgento ha ospitato gare di basket e di boxe, grandi concerti, tornei di tennis mondiali, spettacoli sul ghiaccio e molti altri eventi. Tutto questo in 35 anni di attività. Il 6 giugno 1998, infatti, la struttura è stata chiusa per lavori di adeguamento alle norme antisismiche. Il Comune di Napoli, dopo la chiusura del palazzetto, aveva provveduto a rimpiazzarlo con una struttura prefabbricata situata a pochi metri, il PalaBarbuto. Furono stanziati 9 milioni di euro per la ristrutturazione del PalArgento, ma nel 2002 cambiarono le norme antisismiche dopo il terremoto in Molise e i lavori si bloccarono. Il primo lotto dei lavori avrebbe dovuto essere consegnato ad agosto 2007. Le ruspe rasero al suolo tutto tranne le due tribune laterali che avrebbero dovuto contenere 8 mila persone. Venti anni dopo la chiusura del PalArgento, la struttura è diventata un alloggio di fortuna per i senza dimora e  i Rom. Le Universiadi 2019 potevano essere una grande occasione per far rinascere il PalArgento, ma le istituzioni hanno deciso di escludere la struttura di Fuorigrotta dai 1,3 miliardi di euro stanziati per gli impianti sportivi. Ad oggi il PalArgento sembrerebbe irrecuperabile a causa del totale stato di abbandono in cui versa dal 2005. L’unica soluzione è l’abbattimento del rudere abbandonato. In attesa di un progetto, la struttura è diventato un rudere abbandonato: i resti degli spalti assomigliano sempre più a degli scavi archeologici e scatenano la fantasia dei writers metropolitani. La brutta fine del PalArgento è una pagina triste per la città di Napoli. Nel video allegato il servizio realizzato da Fanpage.it prima dell’estate.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Assicurazione RC auto con scatola nera

Pensioni reversibilità Italia nel mirino Ocse

Carta di identità elettronica alle Poste

La presunta gaffe della Castelli sulla Panda 1000

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime

Istat: A rischio povertà una persona su 4