Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Nel rione Monterosa ci sono quattro pinete che da alcuni anni diventano delle giungle per l’assenza di un programma di manutenzione. Alcuni alberi sono pericolanti e rischiano di cadere sulle casa. Bukaman ha ascoltato i cittadini della zona.

Un albero caduto in una pineta del rione MonterosaI cittadini pagano le tasse per ricevere in cambio i servizi. Questo solo sulla carta, perché a Napoli le periferie sono abbandonate a loro stesse. La pulizia ordinaria del verde è diventata un optional con la giunta arancione guidata dal sindaco Luigi De Magistris. Nel rione Monterosa ci sono quattro pinete che da alcuni anni diventano delle giungle per l’assenza di un programma di manutenzione. L’ultima pulizia generale è stata fatta lo scorso luglio. Quattro mesi dopo sono ritornate le erbacce e un problema noto da anni: gli alberi pericolanti.

I pini sono diventati altissimi e richiedono una manutenzione frequente, cosa che non viene fatta dal Comune di Napoli. La giornata apocalittica dello scorso 29 ottobre ha fatto riemergere la pericolosità degli alberi quando c’è un forte vento. Alfredo Di Domenico(noto come Bukaman) è ritornato nella pineta di via Maiella, diventata “famosa” un paio di anni fa per la presenza di topi sugli alberi. Questa volta il “supereroe” è stato chiamato per un albero caduto. I cittadini segnalano che ci sono altri pini pericolanti che possono finire sulle case adiacenti. Manca, inoltre, l’illuminazione pubblica. Ormai siamo arrivati al punto che la gente del quartiere Erbacceè costretta a lamentarsi per avere ciò che gli spetta di diritto. Non mi riferisco solo alla manutenzione del verde, ma anche alla sicurezza. Non versano in condizioni migliori le altre pinete del rione Monterosa: in quella di via gran sasso è già caduto un albero nel 2014. Gli abitanti sono ormai esasperati dall’abbandono delle istituzioni. Una domanda sorge spontanea: un Paese che lascia i propri cittadini nel degrado può dare accoglienza disperati che arrivano sui barconi? La mancata manutenzione ordinaria è diventato un problema serio che difficilmente verrà risolto dall’amministrazione De Magistris. Va a finire che i cittadini debbano fare autogestione, ovvero adottare un parco pubblico della città per tenerlo pulito. Ma a questo punto che senso avrebbero i politici? Forse sarebbe meglio che iniziassero a cercarsi un vero lavoro. Il vergognoso stato delle pinete del Monterosa è un insulto alla civiltà. Come andrà a finire? L’amministrazione comunale risolverà il “problema” alberi abbattendo qualsiasi pino, compresi quelli ancora vivi.

Pubblicato da Alfredo Di Domenico su Lunedì 12 novembre 2018

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Sgomberato ex penicillina

Cimiteri comunali di Napoli senza illuminazione

Istat: PIL pro capite Sud metà di Nord

Istat: Stipendio medio cala a 13,97 euro l’ora

Centro di accoglienza migranti a Secondigliano

Cgia: 11 miliardi al fisco dalle tredicesime